20 agosto 2019
Aggiornato 09:00
Il progetto «Insieme per crescere» verrà attuato da Aicai, Ifoc e Samer

Bari: superare la crisi, crescendo

La Camera di Commercio di Bari mette a disposizione delle pmi del territorio 270mila euro in servizi reali

BARI - Superare la crisi, crescendo. E’ l’obiettivo dell’azione della Camera di Commercio di Bari, che ha messo a disposizione delle piccole e medie imprese delle province di Bari e Bat un contributo di 270mila euro in servizi reali. Internazionalizzazione, formazione e controllo di qualità le tre macro-aree di intervento, che verrà realizzato sotto il tutoraggio delle tre Aziende Speciali dell’ente: Aicai, Ifoc e Samer.
L’iniziativa è stata presentata stamani in una conferenza stampa, cui hanno partecipato il presidente della Camera di Commercio di Bari, Alessandro Ambrosi, dell’Aicai Giancarlo Di Paola, dell’Ifoc, Stefania Lacriola e del Samer Giuseppe Margiotta.
«Insieme per Crescere» il nome del progetto cui potranno partecipare 50 aziende di Bari e BAT iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Bari e con un numero minimo di 5 unità lavorative.

«»Insieme», perché le tre aziende speciali, per la prima volta – ha spiegato il presidente della Camera di Commercio Alessandro Ambrosi – lavoreranno sinergicamente in un unico progetto. Gli ambiti di intervento interessati dall’azione sono quelli strategici non solo per poter superare la difficile congiuntura economica ma anche per poter ambire ad una più consapevole e qualificata presenza sui mercati. Internazionalizzazione, specializzazione, formazione, qualità, web sono gli assist necessari per una crescita aziendale che non deve essere necessariamente dimensionale ma obbligatoriamente gestionale e quindi maggiormente competitiva. Non tutte le piccole imprese possono permettersi, soprattutto in questa fase complessa dell’economia, interventi in questi ambiti. La Camera di Commercio scende in campo offrendo servizi reali. Mettendo a regime sinergico i nostri bracci operativi, che sono le Aziende Speciali, abbiamo dato vita a questo progetto».

Ciascuna piccola e media impresa dal 18 ottobre al 30 novembre 2011 potrà fare richiesta di partecipazione all’avviso pubblico. Optando per interventi in forma singola o a pacchetto in materia di:
a) internazionalizzazione, promozione commerciale, web 2.0 attraverso l’Azienda Speciale AICAI;
b) formazione, assistenza tecnica, sviluppo delle risorse umane attraverso l’Azienda Speciale IFOC;
c) controllo qualità di prodotto e di processo con servizi di analisi e certificazione attraverso l’Azienda Speciale SAMER.
«Presso ciascuna impresa aderente sarà realizzato un lavoro di analisi aziendale – ha spiegato la presidente dell’Ifoc, Stefania Lacriola - condotto sulla base dei dati economico-finanziari integrati dalle informazioni raccolte durante gli incontri con l'imprenditore ed i suoi collaboratori, relativamente all'organizzazione aziendale e la sua evoluzione nel tempo, alla gestione delle attività commerciali, di approvvigionamento, alla politica dello sviluppo e della crescita delle risorse umane, al ricorso al web, alla necessità di certificazione obbligatorie».
I risultati emersi dall’analisi saranno presentati all’impresa al fine di definire il contenuto e le fasi del Piano di Lavoro che si sostanzierà in azioni mirate ed appositamente messe a punto.

«Saranno i nostri esperti ad operare all’interno dell’azienda – ha aggiunto Giuseppe Margiotta, presidente del Samer – e in questo modo le imprese aderenti, in un cronoprogramma di 12 mesi che è quello che ci siamo dati, riceveranno un costante servizio di assistenza tecnica. L’imprenditore sarà messo nelle condizioni di attuare i suggerimenti forniti e di cogliere le possibilità offerte dalle azioni appositamente predisposte».
L’intervento economico della Camera di Commercio di Bari consente a ciascuna azienda aderente di beneficiare di una riduzione di circa il 70% dei costi sostenuti per i servizi richiesti.

«L’approdo ipotizzato è quello dei cosiddetti vaucher – ha spiegato il presidente dell’Aicai Giancarlo Di Paola -. Lo schema è quello di selezionare e certificare società e consulenti updated, mettendoli a disposizione delle aziende aderenti sotto il tutoraggio delle competenze della aziende speciali della Camera di Commercio».
Le domande di partecipazione saranno evase secondo l’ordine di presentazione. Le imprese che richiedono i servizi in forma integrata avranno diritto di priorità alla partecipazione.
La domanda di partecipazione deve essere formulata esclusivamente utilizzando il fac-simile disponibile in download sui portali delle Aziende Speciali AICAI, IFOC e SAMER.