19 ottobre 2019
Aggiornato 14:30
Camera di Commercio

Accesso al credito, Confidi e sicurezza: tre bandi della CCIAA di Bari

Contributi alle PMI per ¤ 1milione e 800mila. I bandi saranno pubblicati sul portale dell’ente www.ba.camcom.it

BARI - Un milione e ottocentomila euro: è la cifra complessiva che la Camera di Commercio di Bari mette a disposizione delle piccole e medie, per promuovere l’accesso al credito attraverso i Confidi e per sostenere i costi per l’acquisto e l’installazione di sistemi di sicurezza e di videosorveglianza. I bandi saranno pubblicati sul portale dell’ente www.ba.camcom.it
«In un momento complesso dell’economia abbiamo voluto dare il nostro apporto per rimettere in moto lo sviluppo, agendo concretamente sull’accesso al credito e sulla sicurezza, due elementi strutturali della vita di un’azienda. Con i tre bandi ci si augura di stimolare gli investimenti delle piccole e medie imprese, e quindi determinare occasioni di crescita e riqualificazione aziendale, con positive ricadute occupazionali. Consapevoli del ruolo che le garanzie rivestono per consentire alle imprese, soprattutto a quelle piccole e medie, di accedere al credito bancario, abbiamo dedicato un apposito bando ai Confidi», spiega il presidente, Alessandro Ambrosi.
La dotazione dei bandi di cui sono beneficiarie le PMI è riservata per il 23,7% alle imprese della provincia BAT ricadenti nella circoscrizione territoriale di competenza della CCIAA di Bari e per il 76,3% alle imprese della provincia di Bari.

1. Concessione di contributi in conto interessi alle Pmi (stanziamento ¤ 400mila)
Il bando è finalizzato a promuovere e sostenere l’accesso al credito con un contributo economico a fronte di finanziamenti bancari per interventi relativi a nuovi investimenti produttivi ovvero incremento scorte aziendali, patrimonializzazione delle aziende e riqualificazione della struttura finanziaria aziendale. 400mila euro lo stanziamento, di cui ¤ 150.000,00 a favore del microcredito ovvero a fronte di finanziamenti fino ad ¤ 30.000,00. La somma di ¤ 250.000,00 è invece destinata a sostenere l’abbattimento dei tassi di interesse per finanziamenti di importo compreso fra ¤ 30.001,00 ed ¤ 150.000,00. La richiesta di contributo, da redigere sull’apposito modulo che sarà scaricabile dal sito web istituzionale ( www.ba.camcom.it) dovrà essere presentata dal 1° al 31 ottobre 2011.

2. Potenziamento dei Confidi (stanziamento ¤ 900mila)
Il bando è finalizzato a favorire l’accesso al credito da parte delle PMI attraverso due tipi di interventi diretti ai Confidi (Cooperative di Garanzia e Consorzi Fidi costituiti tra piccole e medie imprese) iscritti nel Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. di Bari ed operanti nella circoscrizione territoriale di propria competenza. Il primo intervento (800mila euro) riguarda il rafforzamento del fondo rischi di garanzia dei Confidi («Contributi per incremento fondo rischi di garanzia»); il secondo (100mila euro) ha per finalità l’’incentivazione dei processi di aggregazione permanente dei Confidi («Contributi per spese di aggregazione»). La richiesta di contributo, da redigere sull’apposito modulo che sarà scaricabile dal sito web istituzionale (www.ba.camcom.it) deve essere trasmessa insieme agli allegati dal 1° al 30 novembre 2011 (INTERVENTO n. 1) e dal 1° al 31 ottobre 2011 (INTERVENTO n. 2).

3. Concessione di contributi alle imprese per l’acquisto e l’installazione di sistemi di sicurezza e videosorveglianza in accordo con le Forze dell'Ordine (stanziamento ¤ 500mila)
E’ un bando finalizzato a garantire una maggiore sicurezza del contesto socio-economico in cui operano le imprese locali, assegnando contributi alle microimprese e pmi per l’acquisto e l’installazione di sistemi di sicurezza. L’intervento investe nell’immediato i centri urbani, prevedendo, in seguito anche le zone industriali ed i comparti esposti a forti rischi di microcriminalità. Altra finalità è quella di promuovere l’attuazione, a livello locale, del Protocollo d’intesa tra Ministero dell’Interno, Confcommercio e Confesercenti in tema di sistemi videoallarme-antirapina, nei termini recepiti nei Protocolli d’intesa sottoscritti dalle competenti Prefetture con i rappresentanti provinciali delle associazioni di categoria interessate. La somma stanziata è di complessivi ¤ 500mila. Il contributo verrà assegnato a fronte di costi sostenuti dalle imprese nella misura del 50% delle spese ammissibili. Il contributo non potrà comunque essere superiore a 3.500,00 Euro per impresa. La richiesta, da redigere sull’apposito modulo che sarà scaricabile dal sito web istituzionale (www.ba.camcom.it) dovrà essere presentata insieme agli allegati dal 1° al 31 ottobre 2011 per le imprese della provincia di Bari e dal 1° al 30 novembre 2011 per le imprese della BAT ricadenti nella circoscrizione territoriale di competenza della CCIAA di Bari.