6 dicembre 2019
Aggiornato 02:30
Presentata stamani in Fiera

Giornata di relazioni internazionali Italia-Turchia

Camera di Commercio di Bari. Sala Convegni e Sala Giunta Venerdì 16 Settembre, ore 9.30

BARI - Un’intera giornata di dibattiti, incontri, workshops aziendali dedicata alla Turchia, al suo nuovo ruolo internazionale nel bacino del Mediterraneo, ai suoi importanti processi di crescita socio-economica, al suo essere nuova frontiera di sviluppo e benessere.
La «GIORNATA DI RELAZIONI INTERNAZIONALI ITALIA-TURCHIA» si svolgerà venerdì 16 settembre alla Camera di Commercio di Bari e sarà un forum con autorità e imprenditori turchi, per favorire le relazioni e gli scambi accademici, economici ed imprenditoriali col Paese, la cui stabilità politico-istituzionale unita al ritmo di sviluppo (più 9% di Pil nel 2010) lo sta imponendo quale partner indispensabile per gli equilibri dell’area eurasiatica, come anche a presidio di nuovi mercati, in settori chiave come le energie rinnovabili, l’ambiente, il recupero e rigenerazione dei materiali, i trasporti e la logistica. Parteciperà anche l’ambasciatore di Ankara in Italia S.E. Hakki Akil.

L’iniziativa, promossa da Università degli Studi di Bari, Confapi Bari e BAT e Consorzio Interuniversitario CIRCEOS, in collaborazione con Confindustria Bari e BAT, l'Associazione di Amicizia e Cooperazione Italia-Turchia, ed il patrocinio della Camera di Commercio di Bari, Comune di Bari, Provincia di Bari, Regione Puglia, ISIAMED e Corpo Consolare di Puglia Basilicata e Molise, è stata presentata oggi, nel padiglione di Unioncamere, alla Fiera del Levante.
A illustrare finalità e programmi il presidente della Confapi Bari e BAT nonché vice presidente della Camera di Commercio di Bari Erasmo Antro, il presidente di Confindustria Bari e BAT Michele Vinci, il presidente scientifico del Consorzio Circeos Giovanni Dotoli, l’autore dell’evento Leonardo Manzari, dirigente dell’Associazione Italia-Turchia (www.isiamed.org), il Segretario del Corpo Consolare di Puglia Basilicata e Molise Massimo Salomone ed il segretario Generale della Confapi Bari e BAT Riccardo Figliolia.

«Sarà una giornata di grande valore – ha dichiarato Erasmo Antro, presidente Confapi Bari e Bat, e vice pres. CdC di Bari - con testimonianze del mondo accademico e culturale, e la presenza di diplomatici ed esperti di geopolitica, nonché, ovviamente, di operatori economici in settori ritenuti strategici, come energie rinnovabili, logistica e trasporti. Siamo ambiziosi: proviamo a mettere in connessione il sistema turco con quello pugliese».
La giornata, quindi, come occasione per far partire un piano di marketing e di relazioni con il sistema della Turchia: «Oramai la competizione internazionale – ha detto Riccardo Figliolia, segretario generale Confapi, Bari e Bat - è sulla tecnologica e va collocata all’interno di questi mercati. Possiamo allearci con la manifattura turca, e fare da trampolino verso altri Paesi. Tutto questo comporterà che molte merci dovranno circolare con grande rapidità. Ecco la possibilità di valorizzare, ad esempio, la piattaforma logistica pugliese, che sfruttando la sua naturale posizione potrebbe diventare una cerniera di collegamento ideale».

«Per la prima volta andiamo sul concreto, Università e mondo delle imprese assieme. Il fine – sottolinea il presidente scientifico del Consorzio Circeos Giovanni Dotoli - è quello di arrivare in breve tempo a costituire un centro modulare di cooperazione tra Italia e Turchia, a Bari».
Si guarda al futuro, quindi, cercando con quest’incontro di sviluppare una conoscenza più approfondita fra le due realtà economiche: «Noi continuiamo – dice il presidente di Assindustria, Michele Vinci - ad avere mercato nelle tecnologie delle automazioni, ma li conosciamo ancora poco. Da qui è nato l’interesse a creare questo incontro».
Da un’indagine di Unioncamere 2010 emerge l’aumento esponenziale di aziende che operano in quell’area fatto registrare da Puglia e Campania. «Dobbiamo partire da questo dato, per favorire lo sviluppo della Puglia in quella zona del Mediterraneo», ha dichiarato Massimo Salomone, Segretario del Corpo Consolare di Puglia Basilicata. Che ha aggiunto: «Assieme al console Divella abbiamo voluto essere partner di questa iniziativa con grandissimo entusiasmo. Mettere insieme il mercato turco e italiano, per facilitare gli accessi e gli scambi. I settori strategici sono logistica e trasporti».
In conclusione Leonardo Manzari, promoter dell’evento: «La giornata si terrà dal venerdì mattina. Incontreremo, tra gli altri, i rappresentanti di Tusiad, gli industriali turchi, per dei tavoli settoriali, oltre che l’ambasciatore e addetto commerciale all’ambasciata. Ci presenteremo come distretto, con l’intenzione di avviare interventi strategiche. Ci vogliamo porre come sistema».