11 luglio 2020
Aggiornato 23:30
Camera di Commercio Verbano Cusio Ossola

Nati mortalità delle imprese del Verbano Cusio Ossola

Lo stock delle imprese registrate nel Verbano Cusio Ossola si attesta a 14.043 unità, 78 imprese in più rispetto al trimestre gennaio – marzo 2011

VERBANO CUSIO OSSOLA - Stabile con qualche nube: questo il quadro del sistema imprenditoriale come emerge dall’analisi della Camera di commercio sul II° trimestre 2011. Lo stock delle imprese registrate nel Verbano Cusio Ossola si attesta a 14.043 unità, 78 imprese in più rispetto al trimestre gennaio – marzo 2011. In termini percentuali, tra aprile e giugno lo stock delle imprese è cresciuto complessivamente dello 0,68% rispetto allo stesso periodo del 2010. Il risultato è in linea con la media nazionale (+0,64%) e superiore alla regionale (+0,48%).

Le imprese iscritte nel secondo trimestre 2011 sono 227, dato inferiore a quello registrato negli anni precedenti. Diminuiscono però anche le cessazioni: da 142 in v.a. nel secondo trimestre 2010 a 132 in v.a. nello stesso periodo di quest’anno. Il confronto con lo stock di imprese registrato nel II° trimestre 2010 evidenzia ancora qualche criticità per alcuni settori, tra cui il manifatturiero e quello edile.

Campanello d’allarme a livello nazionale, dove il secondo trimestre 2011 si caratterizza per un numero di iscrizioni in linea con quelle registrate lo scorso anno, mentre le cessazioni hanno fatto segnare un rimbalzo negativo, assestandosi a 67mila unità (erano circa 60mila lo scorso anno). Per quanto riguarda invece la dinamica annuale, nel secondo trimestre 2011 tutti i settori provinciali, eccezion fatta per il trasporti, evidenziano andamenti positivi rispetto ai primi tre mesi dell’anno. Il turismo si conferma «risorsa» per il Verbano Cusio Ossola, +14 imprese in v.a. rispetto a marzo 2011. Bene anche il commercio: +13 imprese in v.a.. Tengono anche il comparto edile e quello manifatturiero (+4 unità rispetto al 31 marzo 2011).

Questi quattro settori pesano per quasi il 70% sul totale delle imprese. Nel dettaglio: il commercio rappresenta il 24% del totale delle imprese, le costruzioni il 19%, la manifattura il 13%, il comparto turistico il 12% con 1.646 imprese registrate al 30 giugno 2011). Bene anche i servizi alla persona (+7 imprese in v.a.) che, con le 700 attività registrate, pesano per quasi il 5% sul totale delle imprese provinciali. Analizzando la forma giuridica delle imprese la dinamica è positiva per le imprese appartenenti a tutte le forme giuridiche, in particolare per le società di capitali (+1,2%) che rappresentano ormai, con oltre 2.100 imprese, il 15% del totale delle imprese del Verbano Cusio Ossola. Bene anche le imprese individuali. Lo stock registrato nel secondo trimestre 2010 è di 8.189 unità, pari al 58,3% del totale. Il dato è in linea con la media nazionale, dove il sistema imprenditoriale si sta lentamente ma costantemente muovendo lungo la traiettoria che va dalla preponderante presenza della forma giuridica più semplice (impresa individuale), alla forma più complessa, cioè a quella societaria.