28 gennaio 2020
Aggiornato 12:30
Conseguenze economiche

Giappone, grandi imprese pessimiste a breve termine dopo il sisma

Secondo un'indagine realizzata dalla Banca centrale giapponese

TOKYO - Le grandi imprese manifatturiere giapponesi sono pessimiste sui prossimi mesi a causa delle conseguenze economiche del sisma dell'11 marzo scorso. Lo ha riferito oggi la banca del Giappone (BoJ) in un supplemento alla sua indagine trimestrale 'Tankan' di marzo (indicatore degli andamenti dell'economia giapponese).
Secondo i dati pubblicati oggi, la fiducia delle più importanti aziende nipponiche ha registrato una flessione di due punti riguardo alle prospettive per il trimestre da aprile a giugno, alla luce degli effetti del sisma e dello tsunami che hanno devastato il nord-est del Paese. Prima del terremoto, le società avevano fatto registrare un +3 di fiducia.