20 giugno 2024
Aggiornato 10:00
BIT 2011

Crescita del 10% per le «cascine da vacanza»

Alla BIT debutta la mappa degli agriturismo

MILANO - Nel 2011 aumenterà di oltre il 10 per cento il totale delle «cascine da vacanza» sia sul fronte della ristorazione che su quello dell’alloggio. E’ quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia, realizzata in occasione dell’apertura oggi a Milano della BIT (Borsa Internazionale del Turismo), sulla base delle rilevazioni dall’associazione Terranostra.
Si tratta di un settore in espansione dove il 30 per cento dei titolari è donna – spiega la Coldiretti Lombardia – nella nostra regione oltre 1.200 aziende agricole offrono ogni giorno circa 8 mila posto letti e più di 60 mila pasti con specialità del territorio.

Da sabato alla BIT sarà in distribuzione gratuita la prima mappa regionale degli agriturismi di Terranostra Coldiretti con l’indicazione dei servizi offerti: ristorazione, alloggio, vendita diretta, attività ricreative e culturali, prodotti bio e servizi di fattoria didattica.
«La gente viene da noi alla ricerca di un modello di vacanza fatto di riposo, tranquillità, buon cibo, cordialità, scoperta del territorio e della natura, una dimensione rurale che aiuti a staccare dallo stress della vita di città - spiega Alessandra Morandi, presidente regionale di Terranostra – Sul sito www.lombardia.terranostra.it si possono trovare tutte le informazioni e le novità degli agriturismi sul territorio».
A livello nazionale il turismo enogastronomico vale 5 miliardi di euro con 2,7 milioni di viaggi nel 2010 per andare alla scoperta di un territorio che conta 221 prodotti Dop, oltre 4.500 specialità tradizionali e 504 vini fra Doc, Docg e Igt