7 luglio 2020
Aggiornato 10:30
Coldiretti Mantova

Etichette alimentari, mercoledì approvazione definitiva della legge

Zani: «Provvedimento auspicato ed atteso, a tutela del produttore e del consumatore»

MANTOVA - Il ministro dell’agricoltura Giancarlo Galan l’ha promesso: mercoledì 12 gennaio verrà approvata in maniera definitiva la legge che prevede l’obbligo di etichettatura di tutti i prodotti alimentari con indicazione dell’origine e con le altre essenziali informazioni che possono consentire al consumatore una scelta consapevole. «E’ un provvedimento – fa notare il presidente della Coldiretti virgiliana, Gianluigi Zani – che corona la nostra battaglia per etichette complete e trasparenti, a tutela del produttore agricolo e del consumatore, contro le troppe distorsioni che caratterizzano le filiere agroalimentari. Ora, si tratta – ammonisce Zani – di potenziare il sistema dei controlli in modo che la legge venga pienamente rispettata».

Secondo la Coldiretti, Il ripetersi di emergenze alimentari, come l’ultima legata al latte e alle uova alla diossina in Germania, «rende di vitale importanza garantire la trasparenza dell’informazione sui prodotti alimentari per un paese come l’Italia che è grande importatore di materie prime». Il presidente Sergio Marini aggiunge che «la legge nazionale tampona una carenza comunitaria sull’etichettatura che oggi più che mai si dimostra clamorosamente incomprensibile».

Negli ultimi anni, con la mobilitazione a favore della trasparenza dell'informazione, la Coldiretti è riuscita ad ottenere l'obbligo di indicare la provenienza per carne bovina, ortofrutta fresca, uova, miele, latte fresco, pollo, passata di pomodoro, extravergine di oliva, mentre dovranno ora entrare tutti gli altri prodotti, dai formaggi ai salumi, dalla pasta ai succhi di frutta.