18 gennaio 2020
Aggiornato 07:00
Auto | Ferrari

Il fondo sovrano di Abu Dhabi vende la quota del 5% nel Cavallino

Ma spera di continuare a collaborare con la casa di Maranello. Il fondo è attualmente uno sponsor della squadra Ferrari di formula 1

DUBAI - Il fondo sovrano di Abu Dhabi Mubadala Development ha annunciato la vendita della sua quota del 5% detenuta nella Ferrari ma spera di poter continuare a collaborare con la casa automobilistica di Maranello. Il fondo è attualmente uno sponsor della squadra Ferrari di formula 1 e ha contribuito notevolmente a elevare il profilo della casa cavallino rampante nella ricca capitale degli Emirati Arabi Uniti.

La Fiat ha esercitato l'opzione - In una nota diramata durante lo svolgimento del gran premio di Abu Dhabi, il fondo Mubadala ha reso noto che il gruppo Fiat, che detiene il controllo di Ferrari, ha esercitato un'opzione ce le conferiva il diritto di riacquistare la quota che Mubadala acquistò nel 2005. «L'opzione call, che sarebbe dovuta scadere alla fine di luglio era stata prolungata due volte per mutuo consenso di Fiat e Mubadala. Siamo attualmente trattando per completare la transazione», si legge nella nota.
Mubadala, che detiene quote azionarie anche nella General electric, nel costruttore di microprocessori Amd, ha puntato molto sulla Ferrari per far entrare Abu Dhabi nelle città-chiave del mondo dell'auto. Nella città degli emirati si è svolta oggi la seconda edizione del gran premio di formula 1. E recentemente la città ha svelato il primo parco a tema della Ferrari vicino al circuito di formula 1 di Yas marina, con attrazioni quali 'montagne russe' da oltre 200 km all'ora e la più ampia collezione di Ferrari al di fuori del quartier generale della casa a Maranello.