13 luglio 2020
Aggiornato 17:30
Telecomunicazioni

Telecom: crescono gli utili ma calano i ricavi

Il gruppo di tlc ha messo a segno un risultato netto di 1,819 miliardi di euro in crescita del 57,2% rispetto all'analogo periodo del 2009

ROMA - Balzo in avanti per l'utile netto di Telecom Italia nei primi 9 mesi dell'anno. Il gruppo di tlc ha messo a segno un risultato netto di 1,819 miliardi di euro in crescita del 57,2% rispetto all'analogo periodo del 2009. Escludendo le partite di natura non ricorrente - spiega una nota diffusa al temine del cda - l'utile ammonterebbe nei primi nove mesi a 1,993 mld, in aumento del 14,6% rispetto ai primi nove mesi del 2009. I ricavi sono stati pari a 19,899 mld, (-0,5% rispetto ai primi nove mesi del 2009).

Cala il debito - Nei primi 9 mesi dell'anno l'indebitamento finanziario netto rettificato è calato di 964 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2009, a 32,985 miliardi di euro, in diminuzione rispetto a 33,949 milioni di euro di fine 2009 e in calo di 2,1 miliardi di euro rispetto al 30 settembre 2009.

Bernabè: «America latina strategica» - «L'impegno di Telecom Italia nel percorso di trasformazione del business - ha sottolineato l'amministratore delegato, Franco Bernabè - ha permesso di migliorare il trend di fatturato soprattutto grazie al Brasile. Si conferma così l'importanza strategica dell'America latina dove recentemente abbiamo acquisito anche il controllo di Telecom Argentina rafforzando il profilo internazionale del gruppo».
«Prosegue inoltre - ha aggiunto - il nostro impegno nella riduzione dei costi che, unito alla generazione di cassa, conferma il raggiungimento dei target di profittabilità e riduzione del debito per l'anno».