22 agosto 2019
Aggiornato 15:00
Agroalimentare

Alce nero & Mielizia al Salone del Gusto

I soci racconteranno le loro storie nelle diverse assise di Terra Madre e saranno presenti nello stand dedicata ai presidi del Salone del Gusto

TORINO - I piccoli produttori di cacao di Appta, in Costa Rica; i cafetaleros di La Alianza, sempre in Costa Rica; gli apicoltori di Copiasuro, in Guatemala; i coltivatori di agrumi in Brasile; i produttori di zucchero di canna di Cepicafe', in Peru'. Sono alcuni dei soci produttori di Alce Nero che dal 21 al 25 Ottobre prendono parte all'incontro mondiale delle Comunità del Cibo a Terra Madre, a Torino. Sono soci di Alce Nero, lo storico marchio del biologico, non suoi fornitori: alla pari, quindi, condividendone responsabilità a successi, ma soprattutto la filosofia del produrre biologico, equo e cibi di qualità.

I soci di Alce Nero racconteranno le loro storie nelle diverse assise di Terra Madre e saranno presenti nello stand di Alce Nero & Mielizia nell'area dedicata ai presidi del Salone del Gusto. Per sviluppare prodotti e mercati si sono riuniti sette anni fa in un'organizzazione, l'associazione Cooperativas Sin Fronteras, che riunisce 21 aggregazioni cooperative di undici paesi diversi, dall'Italia al Brasile, da Panama all'Argentina, passando per le cooperative che lavorano in Sicilia le terre confiscate alla mafia e comprendendo anche partner commerciali in Italia, Francia e Canada.

Cooperativas Sin Fronteras, primo processo di internazionalizzazione cooperativa nato anche con la collaborazione della Fondazione Slow Food per la Biodiversità, permette a produttori di continenti diversi di scambiarsi conoscenze e di controllare direttamente in qualità di soci tutta la filiera agroalimentare, dalla coltivazione alla trasformazione e commercializzazione: sulle basi di una collaborazione reciproca, cooperativa e imprenditoriale. Grazie ad essa possono portare sulle tavole del mondo dei veri e propri «doc» che valorizzano le caratteristiche naturali del territorio da cui provengono, secondo tre grandi valori: la qualità secondo i principi di Slow Food, l'equo e solidale secondo i criteri del Fairtrade, il biologico secondo Ifoam e l'agroecologia. Grazie a questa cooperazione i produttori possono rivolgersi al consumatore finale nel modo più diretto ed immediato possibile, nei mercati del sud e del nord del mondo.

I frutti del lavoro delle realtà aderenti a Coop Sin Fronteras sono disponibili nel mercato italiano grazie alla linea biologica ed equosolidale Alce Nero certificata Fairtrade: miele, cacao, cioccolate, zucchero di canna, caffè, anacardi, succhi di frutta, frollini e snack. Questi ultimi, da pochi mesi sono proposti anche nei self service Ikea all'interno del menù bimbi. Tutti prodotti che dal 16 al 31 ottobre - grazie alle settimane per il commercio equosolidale «Io Faccio la Spesa Giusta» - sarà possibile conoscere e degustare anche in tanti negozi biologici specializzati di tutta Italia.

Accanto ai produttori bio ed equi dell'America Latina, al Salone del Gusto ci sono poi gli apicoltori biologici di Mielizia, che raccontano le loro migliori produzioni: la gamma «I Mieli della mia terra»: diversi sapori, diversi profumi e diversi colori per esaltare il valore di un diverso territorio italiano. Mieli frutto di un unico raccolto, in un solo territorio, dal lavoro di un unico apicoltore.

Mielizia è inoltre fra i partner di Slow Food nei Master of Food, la cui presentazione avverrà a Torino sabato 23 ottobre alle ore 10,00 presso la Sala Azzurra di Lingotto Fiere: l'esperienza nella produzione e nella giusta valorizzazione dei diversi mieli sarà infatti messa a disposizione del nuovo Master tutto dedicato a famoso «nettare degli dei».