11 luglio 2020
Aggiornato 00:30
A Venezia in esposizione il meglio

Social Graphic Design secondo Felicity

Dal 15 ottobre al 5 novembre il concorso internazionale Felicity racconta la città a misura d’uomo attraverso i progetti più votati

VENEZIA - Con l’ambizioso obiettivo di promuovere riflessioni sul tema della vita nelle città e su come questa possa essere migliorata, si è concluso con successo il concorso internazionale di graphic design interamente no profit, Felicity: Change your city, change your life.
Interpretare e raccontare il proprio concetto di città a misura d’uomo per sensibilizzare, denunciare, proporre e aprire un dialogo tra chi governa e i cittadini attraverso il mezzo grafico – questa la visione alla base del progetto ideato e fortemente voluto dal comitato di Felicity, per trovare opportunità e spunti di riflessione sempre nuovi su un tema oggi più che mai d’attualità.

Sono oltre 700 le opere pervenute sul sito del concorso www.felicityproject.it e realizzate da grafici, designer e architetti provenienti da tutto il mondo. Una giuria qualificata di «addetti ai lavori» di fama mondiale ha preselezionato e pubblicato online 140 opere, aprendo successivamente il voto a tutti gli utenti secondo una filosofia social e partecipativa.

Nell’arco di sole 5 settimane, oltre 1.300 persone hanno espresso il proprio parere, per un totale di 10.276 voti, dando forma ad una lista di preferenze popolari non sempre coincidenti con la selezione fatta dalla giuria internazionale, che ha decretato le 40 opere che verranno esposte a Venezia. I dieci Paesi che hanno inviato il maggior numero di voti sono Cina, Iran, Italia, Stati Uniti, Argentina, Germania, Messico, Singapore, Taiwan e Malesia.

A conferma dell’attualità del progetto Felicity, tracciando una sintesi delle opere ispirate a valori propositivi o a elementi di denuncia, emergono le seguenti tematiche: la salvaguardia dell’ambiente e al contempo della dignità dell’uomo-cittadino, l’anelito verso l’integrazione sociale e la completa accettazione del diverso, la giungla metropolitana quale motivo di soffocamento del cittadino e della sua libertà, il ritorno ad una quotidianità più armoniosa, la collaborazione e partecipazione attiva alla creazione di città nuove e il rifiuto del degrado urbano causato dall’egoismo umano.

Dal 15 ottobre al 5 novembre le 40 opere vincitrici verranno esposte a Venezia, in concomitanza con la Biennale di Architettura, presso lo SPAZIO THETIS – location scelta dagli organizzatori per la capacità di esprimere perfettamente la commistione tra natura, cultura e architettura, rappresentando al contempo l’anima del progetto Felicity. In occasione dell’inaugurazione in programma venerdì 15 ottobre, alle ore 17.30, sarà possibile incontrare gli ideatori del progetto e parte della giuria.

Il progetto Felicity: Change your city, change your life non si concluderà con la sola mostra... In occasione dell’inaugurazione, verrà presentato il catalogo di Felicity. Concepito come agorà di grafica e di pensiero, con i contributi della giuria e di personaggi illustri del mondo istituzionale e della cultura, farà da fil rouge tra lo spirito del concorso e i progetti futuri, a testimonianza che una città a misura d’uomo è non solo auspicabile, ma anche possibile.