28 gennaio 2020
Aggiornato 12:00
Economia

Asia, si rafforzano le previsioni di crescita

L'Adb alza le stime sulla regione, conferma +9,6% Pil Cina. Gli investimenti delle imprese e i consumi delle famiglie aumentano nell'area

HONG KONG - Si rafforzano le previsioni di crescita economica dei paesi emergenti dell'Asia, sebbene ritoccando queste stime la Asian Development Bank ha confermato quelle relative alla Cina: quest'anno il Pil del Dragone aumenterà del 9,6 per cento. Riviste al rialzo invece le previsioni sull'India, sempre sul 2010 il Pil del subcontinente aumenterà dell'8,5 per cento, secondo l'istituzione che ha sede a Manila, a fronte del più 8,2 per cento indicato nelle stime precedenti. Guardando al quadro generale dei paesi dell'area, 44 stati Giappone escluso (che è una economia avanzata) l'Adb prevede ora una crescita del Pil dell'8,2 per cento, contro il più 7,5 per cento indicato lo scorso aprile.

Gli investimenti delle imprese e i consumi delle famiglie aumentano nell'area, e a questi fattori si è aggiunto il contributo positivo delle misure adottate dai governi per contrastare la crisi economica globale. «Complessivamente, le economie emergenti dell'Asia sembrano aver acquistato un forte slancio», afferma l'istituzione in un rapporto presentato oggi a Hong Kong. Non mancano però alcuni rischi, ad esempio in India dove si temono impennate dell'inflazione a causa dei danni occorsi ai raccolti con i monsoni stagionali.