24 giugno 2024
Aggiornato 09:00
Mercoledì 22 settembre

Giornata di studio all’autodromo del Mugello

Le aziende di ASSOSISTEMA, «laboratorio ideale per sperimentare il sistema di qualificazione delle imprese previsto dall’art. 27 del d.lgs. 81/2008»

MILANO - Si svolgerà mercoledì 22 settembre - nell’inedita cornice dell’Autodromo del Mugello - la seconda Giornata di Studio sul Sistema di Qualificazione delle Imprese previsto dall’articolo 27 del Decreto Legislativo. n. 81/2008. L’iniziativa, coordinata e patrocinata da ASSOSISTEMA - l’Associazione del Sistema Industriale Integrato dei Servizi Tessili e Medici Affini, aderente a Confindustria - in collaborazione con Adapt, vede il patrocinio di Confindustria Firenze. Dopo Trento, un’altra adesione che conferma il valore dell’iniziativa e delle riflessioni che conseguiranno sul contenuto della norma di cui ASSOSISTEMA è stata promotrice e sostenitrice fin dalla sua fase embrionale.

Con la Giornata di Studio - non a caso organizzata nel suggestivo Autodromo - ASSOSISTEMA intende sostenere ancora una volta le industrie della categoria che da sempre competono sul circuito del mercato, con impegno e forte senso di responsabilità.
L’iniziativa vedrà la partecipazione di molti rappresentanti del mondo delle imprese, delle Istituzioni e della politica. Dopo l’introduzione di apertura a cura del segretario generale di ASSOSISTEMA, dottoressa Patrizia Ferri, interverranno Giovanni Guarnieri, presidente Sezione Industria Alberghiera di Confindustria Firenze; Francesco Caracciolo, direttore generale Confindustria Firenze; Stefano Tagliaferri, presidente Comunità Montana del Mugello; Eugenio Giani, presidente Consiglio Comunale di Firenze; Renzo Crescioli, assessore all’Ambiente Provincia di Firenze; Bruno Migneco, presidente ASSOHOTEL Confesercenti Regione Toscana.

Al centro dell’evento, la relazione del professor Michele Tiraboschi, ordinario di Diritto del Lavoro all’Università di Modena e Reggio Emilia, su «La qualificazione delle imprese e le prospettive della certificazione degli standard contrattuali e organizzativi». Nel corso di essa, sarà posta in evidenza la ratio della norma con cui il legislatore non ha inteso soltanto proteggere i lavoratori ma ha voluto offrire una prospettiva di crescita a un intero settore, quello rappresentato da ASSOSISTEMA. Infatti, le aziende del settore della sanificazione del tessile e dello strumentario chirurgico sono state inserite - uniche in Italia, assieme a quelle dell’edilizia - nella fase pilota prevista dall’art. 27 del Decreto.
Le conclusioni dei lavori saranno svolte dal dottor Alessandro Trapani, presidente di ASSOSISTEMA, che commenterà le relazioni susseguitesi, confermando la piena adesione dell’Associazione al sistema previsto dall’articolo 27, sistema fondato su elementi precisi: competenza, qualificazione e sicurezza della forza lavoro, certificazione delle tipologie contrattuali e dei modelli organizzativi aziendali.