20 novembre 2019
Aggiornato 16:00
Telecomunicazioni

France Telecom torna ad assumere

10.000 persone in Francia entro il 2012. Presentato il piano di rilancio: +50% abbonati, 2 mld su fibra ottica

PARIGI - France Telecom cerca di mettersi alle spalle i casi di suicidi tra dipendenti che hanno innescato una bufera mediatica nei mesi scorsi, annunciando 10.000 nuove assunzioni entro il 2012 in Francia, nell'ambito di un piano di rilancio quinquennale con cui punta a aumentare del 50 per cento il numero di abbonati. Piano che in parte passa dallo sviluppo delle reti in fibra ottica, su cui l'ex monopolista transalpino intende investire 2 miliardi di euro; mentre il generale obiettivo sugli abbonati, che la società conta di far salire a quota 300 milioni, farà leva anche sulle diverse controllate del marchio Orange.

ASSUNZIONI - E poi le assunzioni, divenute necessarie secondo il nuovo amministratore delegato Stéphane Richard, perché l'azienda «ha assunto poco negli ultimi anni» e ora deve far fronte a un organico che tende a invecchiare. L'età media del salariato France Telecom è 47 anni, il gruppo conta 181.000 dipendenti a livello globale di cui 100.000 in Francia. In precedenza aveva già annunciato 3.500 assunzioni, che ora salgono a 10.000 mentre tra 2010 e 2012 verranno investiti altri 900 milioni di euro sul personale per mettere i dipendenti «al centro dei nuovi progetti», ha detto il manager. Negli scambi di metà seduta a Parigi il titolo France Telecom segna un più 0,25 per cento a 14,24 euro.