16 dicembre 2019
Aggiornato 03:00
Il Bilancio di Esercizio 2009 è stato approvato oggi all’unanimità dalla giunta

Camera di Commercio di Bari: bilancio positivo

Farace: dinamismo, trasparenza, condivisione delle decisioni, rispetto delle pari opportunità le linee guida dell’operato. Azioni concrete per le imprese e per l’occupazione

«Il Bilancio di Esercizio 2009, approvato oggi all’unanimità dalla giunta della Camera di Commercio di Bari, è espressione del dinamismo che caratterizza l’operato dell’ente nella promozione degli interessi generali del sistema imprenditoriale locale. Il documento vuole essere un momento di trasparenza e comunicazione sulle azioni che la Camera svolge per adempiere alla propria missione e per restituire il senso unitario dei passi compiuti». Lo ha dichiarato il presidente della Camera di Commercio di Bari, Luigi Farace nella conferenza stampa convocata oggi, al termine della giunta che predisposto  il documento contabile che verrà approvato dal Consiglio il 26 aprile.  Obiettivo dell’incontro con i media è stato quello di  condividere le principali iniziative assunte dall’ente nel 2009 e nei primi mesi del 2010, alla vigilia del rinnovo degli organi di Governo, in scadenza il prossimo luglio. Alla conferenza stampa hanno partecipato i rappresentanti di tutte le categorie economiche presenti in Giunta ed i revisori dei conti.

«Nel 2009 – ha affermato il vice presidente della Camera di Commercio di Bari, Antonio Laforgia - sono stati realizzati interventi di promozione economica per oltre 5 milioni di euro. Nel 1998 ammontavano a 1milione e novecentomila euro. L’incremento è notevole, a testimonianza dell’impegno dell’ente per mettere a disposizione delle piccole e medie imprese quante più risorse possibili. Il risultato della gestione corrente di circa 2 milioni e 600 mila euro è positivo grazie ai maggiori ricavi (2 milioni di euro circa) e alle economie sulle spese di funzionamento (600 mila euro circa)».

La promozione degli interessi generali delle imprese, funzione primaria delle Camere di Commercio, rilanciata dalla legge di riforma approvata lo scorso febbraio, ha determinato nell’anno 2009 e nei primi mesi dell’anno in corso effetti positivi, ampi e documentabili quali una maggiore competitività territoriale, un più facile accesso al credito da parte delle PMI ed una crescita occupazionale.
Fra le principali iniziative assunte vanno segnalati il Bando di  2 milioni di euro per il rafforzamento dei fondi rischi di garanzia dei Confidi (seguito a quello di 1 milione di euro del 2008), che sta facilitando l’accesso al credito delle piccole e medie imprese baresi e il Bando  di 1 milione di euro per l’inserimento occupazionale dei disoccupati di lungo corso e la qualificazione professionale attraverso l’apprendistato, che ha già consentito di creare 232 nuovi posti di lavoro nelle piccole e medie imprese.

Al fine di dare conto dei risultati conseguiti l’ente camerale nel 2009 ha pubblicato il Bilancio Sociale del 2008 quale massima espressione della trasparente volontà di condivisione con i portatori di interessi (stakeholder) imprese, consumatori e utenti, delle azioni e scelte fatte per il territorio. Il Bilancio Sociale è stato distribuito a tutte le istituzioni ed associazioni di categoria e professionali.
La comunicazione istituzionale dell’ente, oltre che attraverso i comunicati stampa di resoconto delle attività, costantemente pubblicizzate, è stata approfondita sulla rivista bimestrale Bari Economica che per veste grafica e contenuti sta riscuotendo consensi importanti ben oltre la regione. Ai primi di maggio verrà inoltre presentato alla stampa il prezioso volume sui 120 anni della Camera di Commercio di Bari.
Sono state attuate iniziative di promozione e valorizzazione delle eccellenze produttive del nostro territorio nei vari settori dell’economia dall’agro-alimentare al turismo, all’artigianato, al commercio e all’industria, in Italia e all’estero in Russia, Cina, Regno Unito e Germania, in collaborazione con le aziende speciali Aicai, Ifoc e Samer.

Tutte le iniziative hanno avuto il fine di sostenere le imprese locali nello sviluppo e nella commercializzazioni dei loro prodotti, nella formazione e nella certificazione di qualità. Nel corso del 2009 è stato completato il primo stralcio funzionale del Mercato Agricolo Alimentare di Bari, promosso dalla Camera di Commercio di Bari, che su 123mila mq di superficie tra Mungivacca e Triggiano, concentrerà l’offerta e la domanda di prodotti agricoli freschi.  Sono stati realizzati 16 box da 500 mq completi di celle frigo, un centro direzionale  uffici e guardiania.

La Camera di Commercio di Bari è un ente attento alle pari opportunità. Infatti anche nel 2009 il Comitato per l’Imprenditorialità femminile ha promosso significative iniziative.
Inoltre raccogliendo la proposta delle associazioni giovanili di categoria della provincia di Bari l’ente camerale costituirà al suo interno la Consulta Giovanile Camerale, per creare una rete locale tra il mondo giovanile imprenditoriale e il sistema delle istituzioni pubbliche, facendo emergere una nuova generazione di idee.