26 gennaio 2020
Aggiornato 18:00
Crisi & Numeri

Usa, la crescita nel IV trimestre 2009 rivista al rialzo

Pil +5,9% su anno, ma nell'intero 2009 -2,4%, peggior calo dal '46. E' un atteso rallentamento

WASHINGTON - Si rivela anche migliore delle stime iniziali la ripresa dell'economia americana nel finale di 2009: il Pil ha messo a segno un incremento del 5,9 per cento su base annua, secondo un primo aggiornamento diffuso oggi dal dipartimento del Commercio Usa, il valore più elevato da sei anni a questa parte. La stima preliminare aveva indicato un più 5,7 per cento e in media gli analisti prevedevano che questo valore sarebbe stato confermato. Non di meno il bilancio dell'intero 2009 segna una contrazione economica del 2,4 per cento, la peggiore dal meno 10,4 per cento accusato dal Pil americano nel 1946, l'anno successivo alla fine della seconda Guerra Mondiale.
Resta inoltre la previsione di un rallentamento nel trimestre in corso, tenuto anche conto del fatto che buona parte dell'espansione del IV trimestre deriva dalla dinamica positiva del manifatturiero, mentre i consumi degli americani sono rimasti deboli.