22 settembre 2019
Aggiornato 02:00
500 euro al mese

Brunetta: risorse ai giovani dalle pensioni di anzianità

«Agire lì per trovare risorse, problema sono i sindacati»

ROMA - Cinquecento euro al mese per i giovani, agendo sulle pensioni di anzianità, per aiutarli così ad uscire di casa. E' quanto ha proposto il ministro per la Funzione pubblica, Renato Brunetta, durante la puntata di Domenica In - L'Arena, su Raiuno. Il programma condotto da Massimo Giletti si è occupato della recente provocazione del ministro, che ha ipotizzato una sorta di legge anti-bamboccioni per dare una mano ai giovani italiani ad uscire presto di casa.

500 EURO AL MESE - «La verità - ha detto Brunetta - è che la coperta è piccola e quindi non ci sono risorse per tutti. Secondo me si deve agire sulle pensioni di anzianità, quelle che partono dai 55 anni di età. Facendo in questo modo si potrebbero trovare risorse che consentirebbero di dare ai giovani non 200 ma 500 euro al mese. Solo che una proposta del genere scatenerebbe le proteste dei sindacati, che sono quelli che difendono i genitori. Meno ai genitori e più ai figli».