16 novembre 2019
Aggiornato 02:30
«Bene l’avvio dell’istruttoria»

COLAP: Il Cnel esprima al più presto i primi pareri

Lupoi: «I rallentamenti nuovo tentativo di affossare il riconoscimento»

ROMA - Il Colap – Coordinamento Libere Associazioni Professionali – esprime piena soddisfazione per l’avvio dell’istruttoria per l’espressione del parere del CNEL sul dlgs 206/2007 che, secondo fonti interne al Consiglio nazionale del Lavoro, avverrà secondo l’ordine cronologico di arrivo della documentazione delle associazioni. Resta però lo stupore per lo slittamento dell’esame delle prime associazioni per mancanza di accordo sulle procedure da seguire.

«Sono passati due anni dall’emanazione del dlgs e uno dall’avvio dell’esame della documentazione da parte del Ministero – spiega Giuseppe Lupoi, Presidente CoLAP – e non è pensabile che il Cnel, che prima dell’estate aveva assicurato di aver definito i criteri per l’analisi, debba ancora risolvere alcuni problemi procedurali per la verifica».

«Riteniamo inoltre che procedere ad una nuova verifica formale della documentazione – continua Lupoi - sia solo una ripetizione di un lavoro già adeguatamente svolto dai dirigenti del ministero su oltre 60 associazioni e che il Cnel debba invece concentrare la sua attenzione sui temi di propria competenza».

«Il CNEL – conclude Lupoi – mancherebbe ad un suo preciso obbligo se si facesse bloccare dall’ostruzionismo dei (pochi) soliti noti che perseguono obiettivi che non possono essere definiti che eversivi in quanto chiaramente tesi a rendere inoperativa una legge dello Stato».