19 gennaio 2020
Aggiornato 21:30
Trasporto aereo

Nuova superbusiness per la British, Londra-NY fino a 5.800 euro

Su un Airbus A318 con solo 32 posti per manager e paperoni

LONDRA - A dispetto della crisi economica e di scoraggianti precedenti tentativi da parte di altre società, British Airways si lancia sui collegamenti transatlantici superesclusivi destinati a manager d'impresa e paperoni. Una sorta di superbusinessclass, per cui è stato appositamente allestito un Airbus A318: i posti a bordo sono solo 32 e il costo di un biglietto andata e ritorno Londra-New York parte da 1.999,60 sterline, o 2182 euro, ma scegliendo la massima flessibilità possibile sul volo di ritorno può raggiungere 5.326,60 sterline, o 5812 euro.

La superbusiness di British spicca il volo oggi dall'aeroporto nei pressi della City finanziaria londinese, scelta per ovvi motivi, visto che è lì che si conta di trovare la maggior domanda, alle 12 e 50 locali, ossia le 14 e 50 italiane. Il nuovo servizio, battezzato «Club World London City» viene reclamizzato in primo piano sul portale internet del vettore.

Unico inconveniente è che all'andata è necessario uno scalo tecnico a Shannon, nell'Irlanda del Nord, per fare il pieno: l'A318 non è in grado di caricare carburante sufficiente per la traversata che nella direzione est-ovest subisce i venti atlantici contrari. Al ritorno, dall'aeroporto JFK di New York questo problema non si pone.

Il vettore britannico si lancia in un segmento che negli anni scorsi ha riservato una lunga lista di flop a coloro che avevano tentato di fare altrettanto: da Silverjet alla Maxjet, fino alla EOS. Tutte società che avevano tentato di creare collegamenti extra lusso tra Gb e Usa e che poi hanno abbandonato le iniziative.