20 novembre 2019
Aggiornato 02:00
Cardia: «Più trasparenza e correttezza»

Consob: per il Codacons relazione deludente

«Cardia si dimentica dei consumatori e dei mancati controlli della Consob»

ROMA - Il Presidente della Consob, Lamberto Cardia, ha presentato oggi la relazione annuale al mercato. «Si tratta di una relazione deludente e inadeguata» ha dichiarato il presidente del Codacons, avv. Marco Maria Donzelli, che rappresentava l’associazione di consumatori all’incontro.

«Non basta auspicare trasparenza e correttezza. Cardia doveva dirci che cosa ha fatto la Consob per prevenire tutti i fallimenti e i crac che hanno travolto migliaia di risparmiatori italiani in questi ultimi anni. E’ vero, come dice Cardia, che senza trasparenza non c’è fiducia e senza fiducia non c’è stabilità, peccato che la Consob in questi anni non abbia fatto granché per impedire questo clima di sfiducia e per avere un mercato realmente trasparente» - ha proseguito Donzelli.

«Cosa ha fatto la Consob in questi anni per assicurare ai risparmiatori tutte le informazioni necessarie per effettuare e gestire i loro investimenti in modo consapevole, per controllare l'attendibilità delle informazioni fornite al mercato, per accertare se vi fosse trasparenza e correttezza nei comportamenti delle società quotate in Borsa? In Italia nessuno realmente controlla e previene le violazioni delle normative poste a tutela del risparmio e dei risparmiatori. Gli interventi sono sempre tardivi e successivi a violazioni di carattere penale, ossia quando è troppo tardi ed il risparmiatore è già stato truffato» - ha concluso Donzelli.