8 aprile 2020
Aggiornato 18:30
Sicurezza alimentare

Coldiretti: «E’ allarme per grano contaminato da Russia»

Dalla Russia arriva quasi il 10 per cento del grano importato in Italia

ROMA - E’ allarme anche in Italia per la scoperta di un carico di 30 milioni di chili di grano destinato alla produzione di pane in Egitto, ma contaminato da «insetti morti» proveniente dalla Russia, da dove arriva quasi il 10 per cento del grano importato in Italia. E’ quanto afferma la Coldiretti nel chiedere l’avvio immediato di procedure di controllo per verificare la sanità delle produzioni importate.

In Italia nel 2008 - sottolinea la Coldiretti - sono arrivati quasi 400 milioni di chili di grano dalla Russia che oggi è accusata di avere esportato in Egitto un prodotto non adatto al consumo umano e non conforme ai requisiti sanitari, per il quale sono in corso accertamenti di laboratorio per accertare se è cancerogeno, secondo il quotidiano indipendente Al Masr al Youm.

In Italia - conclude la Coldiretti - si importa oltre la metà del grano tenero necessario per la produzione di pizza, biscotti, dolci e pane nazionale all’insaputa dei consumatori perché non è obbligatorio indicare in etichetta la provenienza della materia prima impiegata.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal