20 ottobre 2020
Aggiornato 08:00
Manifestazione tabacco

Consalvo (Confagricoltura): salvaguardare patrimonio produttivo, professionale ed occupazionale

«La Campania è emblematica per il ruolo che riveste in questo settore»

NAPOLI - «Confagricoltura da sempre sostiene la filiera del tabacco per non disperdere un patrimonio produttivo, professionale ed occupazionale che è di primaria importanza. Il tabacco dà occupazione, indotto, valorizza i territori». Lo ha rimarcato il componente della Giunta Esecutiva di Confagricoltura Giandomenico Consalvo intervenendo a Napoli alla manifestazione unitaria della filiera.

Confagricoltura ha ricordato come non sia casuale la scelta di Napoli per la manifestazione nazionale. La Campania è emblematica per il ruolo che riveste in questo settore. Vi operano infatti ben 6.500 aziende produttrici, che coltivano 10 mila ettari e sviluppano una produzione lorda vendibile di 120 milioni di euro. Solo nella fase agricola sono occupati 25.000 addetti; con la trasformazione industriale si sale a 160 milioni di euro di plv e 30.000 lavoratori impiegati complessivamente.

«Sono inaccettabili le scelte comunitarie di penalizzare un settore come quello tabacchicolo – ha sottolineato il rappresentante di Confagricoltura - sottraendo parte delle risorse, senza pensare agli effetti devastanti che questa scelta avrebbe prodotto sui territori interessati. Noi continueremo a lottare per questa produzione, per la sua filiera e per i suoi addetti, e lo faremo in stretta collaborazione con gli altri Paesi interessati. Ci aspettiamo che il Governo nel suo insieme e le Amministrazioni locali interessate (Regioni, Province e Comuni) ci affianchino, ancora una volta, in questa azione difficile».