17 novembre 2019
Aggiornato 17:30

Nasce la Cidec Cosenza

Oggi il presidente nazionale Agostino Goldin alla 25esima fiera campionaria. Visita al prefetto e al presidente della provincia

COSENZA - Il presidente nazionale della Cidec (Confederazione Italiana degli Esercenti Commercianti) Agostino Goldin ha fatto visita, questa mattina, alla storica delegazione cittadina dell'Ascom neo confederata CIDEC, guidata dal presidente Francesco Iazzolino. Goldin ha dapprima incontrato il Prefetto di Cosenza, dott. Melchiorre Fallica, e ha poi partecipato all'inaugurazione della 25esima Fiera Campionaria, appuntamento di straordinaria importanza per il territorio cosentino e calabrese. Successivamente Goldin ha incontrato il presidente della Provincia, Mario Oliveiro.

Una serie di incontri istituzionali utili a pianificare le strategie per un concreto rilancio delle attività commerciali, artigianali e turistiche della provincia di Cosenza, e per discutere di tematiche legate alla microcriminalità, all'usura e al rapporto banche-imprese, problemi che ancora oggi, purtroppo, rappresentano «spine nel fianco» dell'economia calabrese. Proprio l'usura - secondo la CIDEC – rappresenta oggi la vera minaccia all'economia calabrese, dove si registra la percentuale più alta di commercianti vittime del fenomeno (Dati Svimez), circa il 30%.

«L'accesso al credito è uno dei punti sui quali la CIDEC sta lavorando con maggiore intensità ai tavoli istituzionali - ha spiegato il presidente nazionale Agostino Goldin - un problema particolarmente avvertito al sud Italia e in Calabria, una regione dalle grandi potenzialità ancora inespresse. La Cidec ha stilato e consegnato al Governo un decalogo nel quale ha inserito le priorità da affrontare per il rilancio dell'economia. Tra i punti, l'accesso al credito, la sburocratizzazione, le liberalizzazioni, il potenziamento delle infrastrutture, la sicurezza, il turismo, la rinascita del Mezzogiorno, la lotta alla contraffazione e la valorizzazione del piccolo commercio». Tutti temi che la CIDEC affronterà anche a Cosenza, grazie alla neoconfederata struttura guidata dal presidente Francesco Iazzolino.

La Cidec ha circa 350mila iscritti in tutta Italia, 85 sedi territoriali e da sempre rappresenta un punto di riferimento per gli operatori del commercio, del turismo e dall'artigianato, grazie alla capacità di rendere le piccole e medie imprese interlocutrici del sistema produttivo. «Intendo lavorare con rinnovato impegno sulla strada delle iniziative di valorizzazione delle imprese della provincia di Cosenza - ha sottolineato il presidente della CIDEC, Francesco Iazzolino - ponendo attenzione al confronto con gli Enti non solo sui temi legati alla programmazione commerciale ma anche ai progetti di animazione e rilancio turistico della città.

L’impegno di tutti sarà quello di sostenere ancora, in collaborazione con le istituzioni che governano il territorio, iniziative mirate alla valorizzazione della piccola impresa, puntando anche sulla formazione e la crescita professionale degli operatori e lo sviluppo del turismo».