18 giugno 2021
Aggiornato 17:30

Il Presidente della Federlazio Flammini scrive a Marrazzo

In merito alla gravità della crisi economica

ROMA - Il Presidente della Federlazio Maurizio Flammini ha inviato una lettera al Presidente della Regione Piero Marrazzo in merito alla gravità della crisi economica. Nella lettera il Presidente Flammini sottolinea l’opportunità di rispondere alla crisi in atto non tanto attraverso la moltiplicazione degli accordi bilaterali tra Regione e singole Parti Sociali, ma realizzando un grande Patto unitario che coinvolga Regione, Organizzazioni datoriali e Sindacati. 

«Il moltiplicarsi degli accordi – scrive il Presidente Maurizio Flammini - ha un punto debole che sta nella carenza di organicità, poiché non aiuta l’esplicitazione di tutte le potenzialità contenute nei Patti stessi».

In particolare, in merito all’intervento del Presidente Marrazzo all’ultimo congresso della Cisl Lazio, dove proponeva un patto con il Sindacato composto da 36 punti, il Presidente della Federlazio Flammini chiede inoltre se «non possa essere più utile avviare, anziché tanti ‘patti’ separati, una grande, unitaria consultazione di tutte le forze sociali - imprenditoriali e sindacali - una sorta di convocazione degli Stati Generali dell’economia del Lazio, proprio al fine di conferire alle iniziative che la Regione ha in animo di realizzare tutta la forza di cui esse necessitano».