24 giugno 2021
Aggiornato 02:31

FIAT: perdita netta di 411 milioni nel primo trimestre

Ricavi in calo del 25,3%

MILANO - Il gruppo Fiat ha chiuso il primo trimestre dell'anno con una perdita netta del periodo di 411 milioni di euro, rispetto ad un utile netto di 427 milioni nello stesso periodo del 2008 e rispetto ad un'attesa da parte degli analisti di perdite per 70 milioni. Il gruppo ha registrato una perdita della gestione ordinaria di 48 milioni (rispetto ad un utile della gestione ordinaria di 766 milioni di euro nel 2008): il mancato contributo di ricavi per 3,8 miliardi di euro è stato compensato da misure di contenimento dei costi già avviate nel 2008.

Il gruppo conferma per l'intero 2009 un risultato della gestione ordinaria superiore a 1 miliardo di euro, con margine della gestione ordinaria superiore a circa il 2%. Tra gli altri obiettivi per l'anno, vengono indicati un cash flow industriale netto superiore a 1 miliardo e un indebitamento netto industriale inferiore a 5 miliardi.

Il gruppo Fiat ha chiuso il primo trimestre dell'anno con 11,3 miliardi di euro di ricavi, in calo del 25,3% rispetto al primo trimestre del 2008, con volumi in calo in tutti i business.La discesa, evidenzia la nota, è stata «particolarmente significativa nelle macchine per le costruzioni e nei veicoli industriali». I cali del mercato sono stati invece «più contenuti per le automobili e le macchine per l`agricoltura». Per il resto del 2009 il gruppo si attende «un miglioramento delle condizioni del mercato».

Il Lingotto prevede di chiudere il 2009 con un utile netto superiore a 100 milioni ed un risultato della gestione ordinaria superiore ad un miliardo. Il 22 gennaio scorso erano state comunicate attese per un utile netto di gruppo nel 2009 «superiore a 300 milioni».

Fiat Auto archivia il primo trimestre del 2009 con una perdita della gestione ordinaria di 30 milioni di euro a fronte dell`utile di 193 milioni di euro del primo trimestre 2008. La perdita è «dovuta ai minori volumi, in particolare nei primi due mesi del trimestre, parzialmente compensati da significative azioni di contenimento dei costi», spiega la casa automobilistica torinese. In flessione anche i ricavi che si attestano a 5,6 miliardi di euro, in calo del 18% rispetto ai primi tre mesi del 2008 «in seguito alla forte contrazione del mercato automobilistico a livello mondiale».