24 ottobre 2020
Aggiornato 00:01

Leggero contenimento delle perdite in marzo per i veicoli commerciali (- 25,6%)

Occorre introdurre misure per favorire l’accesso al credito degli operatori economici

TORINO - Ancora negativa la performance del mercato dei veicoli commerciali leggeri, che registra in marzo circa 17.500 nuove unità per un calo complessivo del 25,6% rispetto a marzo 2008.

Grazie agli eco-incentivi, ai quali si sommano le campagne promozionali lanciate dalle Case, si evidenzia dunque, nel mese appena concluso, un primo contenimento delle perdite, considerando che la flessione di febbraio era stata superiore all’attuale di 11,4 punti (-37%) ‘‘Per alleviare le persistenti difficoltà di questo comparto - ha commentato Eugenio Razelli, Presidente di ANFIA - sarebbe opportuno in primo luogo introdurre misure volte a facilitare l’accesso al credito e ai finanziamenti da parte degli operatori economici, visto il grave problema di liquidità che affligge buona parte delle imprese. Potrebbe contribuire al miglioramento del trend attuale anche un’estensione degli eco-incentivi attualmente in vigore ai contratti di renting’’.

Secondo l’indagine ISAE (Istituto di Studi e Analisi Economica) relativa al mese di marzo, l’indice di fiducia delle imprese manifatturiere ed estrattive continua a peggiorare scendendo dal 63,2 di febbraio 2009 al 59,8. Il calo è dovuto soprattutto alla contrazione del portafoglio ordini, sia sui mercati interni sia su quelli esteri. In diminuzione anche le attese sui livelli produttivi mentre, dopo la pausa dello scorso mese, riprende l’accumulo delle scorte di magazzino. Le prospettive economiche peggiorano rispetto a febbraio, così come le tendenze sulla liquidità aziendale. Le marche nazionali hanno riportato nel mese una flessione del 29,3%, totalizzando poco meno di 8.800 unità consegnate. Il primo trimestre 2009 chiude a quasi 22.200 unità, con un calo del 35,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

FIAT PROFESSIONAL ha sfiorato le 6.900 consegne nel mese, pari a una flessione del 29,6% rispetto a marzo 2008. Confermata la leadership sul mercato italiano, con una quota del 39,3%. Il primo trimestre chiude a 17.320 consegne (-36,8% rispetto al primo trimestre 2008). Ancora in forte incremento gli ordini di veicoli ‘‘Natural Power’’ dotati di doppia alimentazione metano/benzina che, anche grazie agli incentivi governativi, registrano una crescita del 109% negli ordini rispetto a marzo 2008. Tra i modelli di maggior successo, Panda Van NP (oltre 300 ordini) e Doblò Cargo NP (oltre 500 ordini). Si attende con fiducia anche la risposta della clientela alla commercializzazione del Ducato a metano, in vendita presso la rete Fiat Professional da inizio aprile. Con oltre 1300 veicoli consegnati nel mese, IVECO ha contenuto ulteriormente la flessione rispetto al mese scorso, raggiungendo un livello di consegne superiore di circa il 18% rispetto a febbraio 2009 e confermando così l’inversione di tendenza già messa in atto a inizio anno.

Nel primo trimestre 2009 i volumi si attestano a 3.500 unità, pari a -36,1% rispetto allo stesso periodo del 2008. Il miglioramento è stato ancora più sensibile nella fascia alta di mercato (pari a circa il 40% della domanda), in cui Iveco è storicamente leader, con un livello di consegne in crescita del 22% rispetto al mese scorso. Confermato, dunque, l’esito positivo della strategia commerciale dell’azienda, che punta a stimolare il mercato modulando sempre più l’offerta in funzione delle esigenze di tutti i clienti. Azioni mirate e riconosciuta qualità del prodotto hanno permesso ad Iveco di concretizzare soddisfacenti risultati di vendita e di consolidare la propria posizione di leadership nel segmento delle 3,5 t.

PIAGGIO Veicoli Commerciali ha nuovamente registrato, invece, un incremento delle vendite del 2,9% rispetto a marzo 2008. Tale risultato conferma una stabile crescita del marchio, che nel primo trimestre raggiunge un totale di 1.342 unità, +4,8% sui primi tre mesi del 2008, nonostante il trend negativo seguito dal mercato nel suo complesso fin da inizio anno.

Marzo 2009 è stato anche il primo mese che ha beneficiato per intero degli incentivi governativi. In questo contesto, è risultato fondamentale, per il successo di Piaggio Porter, il contributo della gamma ‘‘Eco-solution’’ e delle sue motorizzazioni ecologiche bifuel GPL e metano che, insieme alle versioni Electric-Power, raggiungono un livello di mix superiore al 70% del totale vendite.