28 gennaio 2020
Aggiornato 11:00

Finmeccanica firma nuovi accordi in Russia

Rafforzando ulteriormente la propria presenza nel Paese

MOSCA - Nell’ambito della missione imprenditoriale a Mosca - promossa da Confindustria, ABI e ICE – SELEX Sistemi Integrati, una società Finmeccanica, e le società russe Scartel LLC e Russian Electronics OJSCo, facenti capo al gruppo statale Russian Technologies, hanno raggiunto un’intesa per lavorare assieme nel settore della sicurezza.

L’accordo prevede la costituzione di un consorzio che avrà il compito di progettare e realizzare sistemi per la gestione della sicurezza di grandi eventi e la protezione di infrastrutture sensibili quali, ad esempio, impianti industriali e petroliferi, porti, aeroporti, stazioni. Scartel LLC è una società che vanta una notevole capacità ed esperienza in settori strategici quali le telecomunicazioni e le nuove tecnologie per la trasmissione, l’analisi e l’utilizzo di dati, mentre Russian Electronics è una holding impegnata nello sviluppo e coordinamento dell’industria elettronica nazionale.

Inoltre, nell’ambito della missione imprenditoriale, Alenia Aeronautica, una società Finmeccanica, ha perfezionato oggi l’acquisizione del 25% più una azione della Sukhoi Civil Aircraft Corp. (SCAC), la società che si occupa della progettazione, sviluppo e produzione del Sukhoi Superjet 100 (SSJ100), il programma per un jet regionale di nuova generazione da 75-110 posti di cui Alenia Aeronautica è Program Strategic Partner.

Il Sukhoi Superjet 100 rappresenta il più importante programma industriale tra Europa e Federazione Russa nel settore delle alte tecnologie. La certificazione dell’SSJ100, che ha ricevuto finora ordini per un totale di 98 esemplari, è prevista entro la fine del 2009 e la consegna del primo velivolo di serie alla Aeroflot-Russian Airlines, cliente di lancio del programma, è prevista a fine 2009.

Nel 2007 Alenia Aeronautica e Sukhoi Holding avevano costituito SuperJet International, la joint venture (51% Alenia Aeronautica, 49% Sukhoi Holding), con sede a Venezia, responsabile delle attività di marketing, vendita e consegna del velivolo in Europa, America del Nord e del Sud, Africa, Giappone e Oceania, nonché dell’assistenza post vendita per i Sukhoi Superjet 100 in servizio in tutto il mondo.

Infine, Ansaldo STS e NIIAS (società controllata dalle Ferrovie Russe JSC RZD) hanno firmato un contratto del valore di circa 7,5 milioni di euro per la sperimentazione dell’innovativo sistema di segnalamento ferroviario ITARUS-ATC su un sito pilota da realizzarsi in due anni e mezzo su una tratta di ferrovia limitrofa alla città di Sochi. ITARUS-ATC, derivato dal sistema ferroviario interoperabile europeo European Rail Traffic Management System (ERTMS)/European Train Control System (ETCS), prevede l’utilizzo delle più avanzate soluzioni tecnologiche italiane e russe. Il contratto ha una importante valenza strategica per Ansaldo STS, in quanto la Russia rappresenta un mercato con notevoli potenzialità, ed è propedeutico a ulteriori iniziative di Ansaldo STS sulle linee ferroviarie del Paese per un valore stimato in oltre 200 milioni di euro nei prossimi anni.