19 ottobre 2019
Aggiornato 14:00
Trasporto aereo

Lufthansa sfida Alitalia: da aprile nuovi voli da Malpensa

La compagnia aerea collegherà quattro volte al giorno Malpensa a Roma, due volte al giorno Napoli ed una volta al giorno Bari

MILANO - Si rafforza la sfida di Lufthansa ad Alitalia. In risposta alla «considerevole domanda» registrata nelle prime settimane di operatività Lufthansa Italia, divisione italiana del vettore tedesco con base a Malpensa, dal 1° aprile offrirà collegamenti dallo scalo varesino anche per Roma, Napoli e Bari. La compagnia aerea collegherà quattro volte al giorno Malpensa a Roma, due volte al giorno Napoli ed una volta al giorno Bari.

Obiettivo vettore di riferimento dell'aeroporto - Un programma che rende sempre più concreto l'obiettivo di diventare, in prospettiva, il vettore di riferimento dell'aeroporto. Gli «ottimi risultati» relativi alle prenotazioni, si legge in una nota, consentono già adesso a Lufthansa Italia di incrementare i collegamenti esistenti e ampliare l'offerta originaria dei voli rispetto alle previsioni. Anziché volare come previsto due volte al giorno verso Bruxelles, a partire dalla fine di marzo il vettore collegherà infatti la capitale belga con tre frequenze giornaliere. Per Londra Heathrow ci sono già sei voli quotidiani con partenza da Milano. Come previsto da febbraio i propri clienti possono scegliere tra diversi voli diretti giornalieri per Parigi e Barcellona. Da questa settimana si aggiungono anche le destinazioni di Bruxelles, Budapest, Bucarest e Madrid, mentre, a partire dalla fine di marzo, Lufthansa Italia introdurrà due ulteriori destinazioni europee, Londra Heathrow e Lisbona.

«Dopo sole quattro settimane Lufthansa Italia si è posizionata con successo nel mercato italiano. Le prenotazioni per i prossimi mesi hanno registrato un andamento così favorevole da permetterci di incrementare ulteriormente la nostra offerta - scrive Karl Ulrich Garnadt, membro del board di Lufthansa Ag - Anche la risposta e i feedback da parte dei clienti sono estremamente positivi. In particolare i passeggeri apprezzano molto il connubio tra affidabilità e tocco italiano a bordo». Per operare le tre nuove destinazioni italiane, Lufthansa Italia incrementerà con altri due Airbus A319 la sua flotta che sarà composta complessivamente da otto aerei di questo tipo nella configurazione di economy e business class. In questo modo si distingue, proprio sui voli nazionali, dalla concorrenza che su queste rotte offre una sola classe. Tre dei sei voli quotidiani per Heathrow saranno operati da British Midland (Bmi) nella quale il gruppo Lufthansa detiene una partecipazione. «Nonostante i pochi diritti di decollo e di atterraggio a Heathrow, in questo modo siamo in grado di proporre un'ampia offerta di collegamenti su questa rotta, importante soprattutto per i viaggi d'affari», conclude Garnadt.