24 maggio 2024
Aggiornato 15:30
Nell’ultima giornata della BIT, l’assessore Solazzi incontra gli operatori al BuyItaly

Le Marche vanno bene, soprattutto all’estero

E oggi da Milano parte per le Marche un educational tour per un gruppo di 70 operatori turistici internazionali

MILANO - Facce soddisfatte e timori di crisi per ora fugati al BUYItaly, la «Piazza Affari» della BIT, dove anche nell’ultima giornata si sono svolti i workshop più importanti dell’offerta turistica italiana, ai quali hanno partecipato oltre cinquanta operatori marchigiani. Sorprendente la partecipazione anche ad ITINERA, la Borsa del Turismo religioso, «per la quale – dice Massimiliano Malgioglio, responsabile del BuyItaly– le Marche hanno avuto la maggiore presenza di operatori, che hanno registrato risultati molto lusinghieri. La crisi per ora, nel settore del Turismo, non è così tangibile. I buyers sono contenti delle contrattazioni, gli investimenti sono importanti e c’è molto interesse anche per le Marche, un momento positivo di visibilità di cui bisogna assolutamente approfittare.»

Prime valutazioni - Dopo l’incredibile successo di ieri dell’iniziativa promozionale allo stand Marche «Vieni e vinci la tua vacanza da sogno», proseguita anche domenica mattina, l’ultima giornata di manifestazione è stata l’occasione per una prima valutazione del mercato dell’offerta marchigiana. E proprio nell’affollata sede del BuyItaly, l’assessore regionale Vittoriano Solazzi, incontrando alcuni operatori, ne ha raccolto i commenti soddisfatti: »Quest’anno abbiamo lavorato meglio che in passato, in una situazione ideale e proficua per le contrattazioni. E non ci sono particolari defezioni dall’estero, anzi con sorpresa abbiamo constatato che sono più interessati alle Marche i buyers stranieri che quelli italiani.»

Offerta sempre più mirata - «Dobbiamo proseguire su questa strada- ha sottolineato Solazzi- rivolgendo particolare attenzione al nostro prodotto, con operatori qualificati che siano in grado di proporre pacchetti di offerta sempre più mirati. Puntando anche ad offerte turistiche tematiche, per sostenere una sfida competitiva sempre più globale.»

Il successo delle Marche alla BIT 2009, non si ferma alla kermesse milanese del Turismo, la nostra regione è stata scelta da oltre 70 tour operator internazionali ( Russia, Bielorussia, Regno Unito, Polonia, Giappone, Filippine, Svezia, Danimarca, Lettonia, Lituania, Belgio, USA, Francia, Germania, Olanda) che hanno chiesto di conoscere in maniera più approfondita l’offerta regionale attraverso un educational tour che partirà proprio da Milano, domenica 22 alle 17:00, al termine degli incontri di commercializzazione del BuyItaly, per trasferirsi in serata nelle Marche. Un tour che toccherà alcune delle eccellenze turistiche della nostra regione e darà modo agli operatori di conoscere direttamente il patrimonio artistico, naturalistico, storico e la tradizione enogastronomica: attraverso il contatto diretto con le risorse del territorio, sarà per loro più facile proporle in maniera convincente ai clienti.

Il tour, che parte da Urbino per concludersi ad Ascoli Piceno, il 25 febbraio, ha in programma un incontro di presentazione dell’offerta turistica lunedì 23 febbraio a Loreto, al Palazzo Apostolico.