17 giugno 2024
Aggiornato 09:00

Eurosportello, le iniziative del 2009

RAVENNA - Oltre 15 Paesi-obiettivo, un impegno finanziario di 500.000 Euro e un bacino di circa 3000 aziende coinvolte nelle iniziative.
Queste le cifre che riassumono il programma di attività 2009 dell’Eurosportello, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ravenna per le attività internazionali.
A queste si devono aggiungere le risorse erogate direttamente alle imprese dalla Camera di Commercio nell’ambito delle attività di sostegno economico alla partecipazione a manifestazioni fieristiche all’estero, pari quest’anno a circa 80.000 Euro (+ 30% rispetto al 2008).

La sesta edizione di Nautica Med World, evento internazionale di promozione del settore nautico in programma dal 20 al 22 maggio e la nona edizione di OMC, exhibition dedicata all’oil and gas che avrà luogo dal 25 al 27 marzo, costituiscono le due principali manifestazioni in programma nella nostra città finalizzate a promuovere la cooperazione internazionale tra imprese e che vedranno CCIAA ed Eurosportello tra i principali promotori e organizzatori.

Il programma di attività di Eurosportello è stato messo a punto di concerto con le associazioni di categoria del territorio nel quadro delle linee di indirizzo strategico determinate dagli organi camerali per il 2009.

Il piano promozionale tiene inoltre conto delle sinergie con gli enti locali, dal comune di Ravenna all’Amministrazione Provinciale alla Regione Emilia-Romagna, e della programmazione del sistema camerale regionale, per coordinare le iniziative in un quadro di sistema più ampio che ha l’obiettivo di sostenere la competitività del nostro sistema produttivo su aree –mercato strategiche.

Le previsioni economiche indicano che il 2009 sarà un anno di forte rallentamento della crescita mondiale e che saranno i Paesi industrializzati delle economie occidentali a subire maggiormente gli effetti della crisi economico-finanziaria attualmente in atto.

La prevedibile contrazione nella domanda di beni di consumo e di investimento all’interno di quest’area-mercato si dovrebbe dunque ripercuotere sull’andamento delle nostre esportazioni, indirizzate per oltre il 60% nell’area Euro.

Il recente rapporto pubblicato da Unioncamere e Prometeia sugli scenari futuri delle economie locali per il periodo 2008-2011 rileva come i Paesi emergenti potrebbero però essere meno influenzati dalla crisi mondiale, in particolare quelli asiatici e mediorientali, dove potrebbe essere strategico per le nostre aziende indirizzare le proprie strategie di internazionalizzazione.

Accanto a progetti che intendono rafforzare la possibilità per le nostre aziende appartenenti alle principali filiere del made in Italy di penetrare in mercati consolidati quali quelli europei o occidentali, il programma promozionale 2009 intende dunque offrire alle aziende un ventaglio di opportunità di affari su mercati emergenti con l’obiettivo di tenere conto dei possibili scenari.

Il programma di attività del 2009 intende declinare gli obiettivi strategici all’interno di alcune priorità di intervento cui ricondurre progetti specifici:

1) Progetti promozionali
• Filiera della nautica da diporto
- Organizzazione evento NauticaMed World, Ravenna, maggio 2009. Incontri d’affari e workshops tecnici. Paesi obiettivo: Usa, Sudafrica, Russia, Argentina.
- Missione economica in Turchia per le aziende della filiera
• Settore agroalimentare
- Realizzazione di attività promozionali su mercati europei ed extraeuropei affini ai nostri per gusti e sensibilità alimentari o potenzialmente ricettivi per prodotti tipici e certificati della nostra provincia.
- Sostegno al connubio tra enogastronomia, valorizzazione del territorio e cultura del benessere anche in chiave di promozione turistica.
- Ricevimento di delegazioni di buyers e operatori con incontri one to one, partecipazione a eventi fieristici o missioni all’estero
• Filiera dell’edilizia/ sistema casa /costruzioni
- Progetto Ucraina ed Emirati Arabi: analisi di mercato, presentazione Paese e organizzazione di missioni commerciali in loco.

2) Assistenza ai processi di internazionalizzazione delle imprese
• Sportello internazionalizzazione: informazioni e prima assistenza su paesi, mercati, finanziamenti, legislazione
• Servizi di assistenza personalizzata e percorsi di internazionalizzazione mirati su aree obiettivo preselezionate: India e Sudafrica
• Assistenza a distanza sulle tematiche del commercio estero: pagamenti internazionali, fiscalità, dogane/trasporti
• Attività formativo/informativa con seminari e cicli di incontri sulle tematiche del commercio internazionale: pagamenti internazionali, fiscalità, dogane/trasporti, contrattualistica, giornate Paese

3) Politiche e reti dell’Unione Europea
• Business cooperation
- Selezione e veicolazione di profili di richiesta o offerta di cooperazione commerciale, produttiva, tecnologica tra imprese europee nell’ambito della partecipazione alla rete europea Europe Enterprise Network
• Organizzazione di eventi di brokeraggio commerciale e tecnologico:
- Realizzazione di un evento di partenariato europeo tra PMI sulle tematiche ambientali in occasione della Fiera Ecomondo 2009 (Rimini, 28-31 ottobre 2009);
- Promozione di un evento di partenariato europeo in occasione Salone della ricerca e innovazione RtoB (Bologna, novembre 2009)
• Orientamento/ assistenza sui finanziamenti comunitari
- Informazioni, prima assistenza e attività di animazione sui finanziamenti previsti dai fondi strutturali Ue nei paesi dell’Est Europa per progetti di internazionalizzazione e sui finanziamenti previsti dai programmi di cooperazione transfrontaliera, con particolare riferimento ai Balcani.