27 maggio 2024
Aggiornato 05:00
Le Marche in India

Petrini ricevuto dal Primo Ministro dello Stato del Gujarat

L’incontro nell’ambito del Vibrant Gujarat Investor’s Summit 2009 – All’evento protagonisti internazionali e opportunità di collaborazione per il sistema Marche - Visita anche allo Stato del Maharashtra

Il Vibrant Gujarat - Prosegue la missione in India guidata dal vicepresidente della Giunta regionale, Paolo Petrini, a cui partecipano Svim, centri servizi Asteria, Cosmob, Meccano e imprese marchigiane. Ieri Petrini ha preso parte alla cerimonia inaugurale del Vibrant Gujarat investor’s summit 2009, appuntamento biennale che riunisce nello Stato indiano investitori da tutto il mondo. Erano presenti all’evento, tra gli altri, oltre al Primo ministro dello Stato del Gujarat, il Ministro delle Finanze Giapponese, il Presidente della Camera dei Lord inglese, il Primo ministro del Kenya, il Ministro dell’Industria canadese, il presidente del Gruppo Tata, e grandi investitori internazionali.

L’incontro con il Primo Ministro - Il vicepresidente Paolo Petrini nel corso della cerimonia inaugurale ha ringraziato Narendra Modi, Primo ministro del Gujarat, per l’invito fatto alla Regione Marche e approfondito le potenziali collaborazioni con lo stato indiano. Modi nel suo discorso di chiusura della cerimonia ha salutato le Marche, citandole come modello di sviluppo industriale basato sull’impresa diffusa, a cui l’India guarda con interesse. «La grande considerazione espressa dal Primo ministro Modi – ha riferito Petrini - rappresenta un’opportunità per la nostra regione, quale partner delle iniziative di sviluppo industriale, sociale ed economico che lo Stato del Gujarat ha avviato in preparazione dell’anniversario della nascita dello Stato stesso previsto per il 2010. Il Primo ministro Modi ha espresso l’intenzione di visitare le Marche quanto prima, di ciò siamo molto lieti per l’ulteriore opportunità che abbiamo di far conoscere il nostro territorio e le sue eccellenze, oltre che per dare impulso alla collaborazione tra imprese della nostre regione e quelle di questo vasto paese».

Un’attenzione, quella indiana verso le Marche, confermata dall’incontro ristretto avvenuto nel primo pomeriggio di oggi tra Petrini e il Premier Modi, dove è stato espresso grande interesse per le possibilità di collaborazione tra i rispettivi sistemi produttivi. «Le Marche sono la prima Regione italiana a collaborare fattivamente con il Governo» ha detto Modi durante l’incontro.

Le opportunità di collaborazione - Per la seconda volta dopo la missione dello scorso mese, dunque, le Marche hanno l’opportunità di stringere contatti ad altissimo livello con il gigante indiano. E i risultati non si sono fatti attendere: tre accordi di collaborazione sono infatti stati stipulati tra i tre centri di trasferimento tecnologico presenti - Asteria, Cosmob, Meccano - e il governo del Gujarat al fine di promuovere rapporti di collaborazione reciproca tra imprese marchigiane e quelle dello Stato indiano. I centri servizi risultano infatti di grande interesse per lo Stato del Gujarat, che necessita di un supporto specifico per il proprio sviluppo economico in particolare nei confronti della piccole e medie imprese. Non a caso a queste ultime era dedicato il convegno internazionale svoltosi nella mattinata, a cui Petrini ha partecipato e dove ha presentato il modello distrettuale marchigiano a una nutrita platea di investitori e operatori economici.

L’incontro con il ministro dell’Industria dello Stato del Maharashtra – Oltre che con il Gujarat, le Marche stanno stringendo rapporti anche con lo Stato del Maharashtra. Domenica scorsa infatti la delegazione marchigiana è stata ricevuta dal ministro dell’Industria, Rana Patil, e dal suo staff. Durante l’incontro Petrini ha sottolineato l’interesse per il distretto di nuova costruzione a Osmanabad, a circa 400 Km da Mumbai, che comprende un’area di 7.500 km quadrati, in fase di infrastrutturazione industriale e urbana, che presenta notevoli opportunità per il sistema produttivo marchigiano.