18 giugno 2024
Aggiornato 02:00
Carni suine di origine irlandese contaminate da diossina

Maiali alla diossina: le contromisure del Ministero della salute

Obbligo di rintraccio e sequestro cautelativo di tutte le carni suine irlandesi e di prodotti eventualmente trasformati introdotti in Italia a partire dal 1 settembre 2008

Attraverso il Sistema di Allerta Europeo il Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche sociali è stato informato della commercializzazione in ambito comunitario di carni suine di origine irlandese contaminate da diossina.

Le autorità irlandesi non hanno, al momento, trasmesso la lista di distribuzione di dette carni, pertanto non è possibile conoscere il numero di eventuali partite di carni suine introdotte in Italia ne la loro destinazione.

La presenza di diossina è dovuta a mangimi contaminati. A titolo cautelativo ed in attesa di ricevere ulteriori informazioni è stata oggi stesso diramato l’allerta a tutti gli Assessorati alla sanità regionali con l’obbligo di rintraccio e sequestro cautelativo di tutte le carni suine irlandesi e di prodotti eventualmente trasformati introdotti in Italia a partire dal 1 settembre u.s. , analoga attività di sequestro cautelativo delle carni è svolto dal Comando Carabinieri per la tutela della salute.

Il Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche sociali segue costantemente, attraverso l’Ufficio Allerta l’evoluzione della situazione sia a livello internazionale che nazionale.