14 giugno 2024
Aggiornato 10:00
Impresa in un giorno

ComUnica ha nuovi “piloti” per l’apertura di un’impresa in un giorno

La nuova procedura unificata, diretta a semplificare l’avvio dell’attività di impresa, anche individuale, in un giorno, prevede la presentazione per via telematica della comunicazione unicamente al Registro delle Imprese della provincia dove ha sede l’attività

Utenti «pilota» alla Camera di Commercio di Campobasso per l’introduzione della procedura «ComUnica».
La nuova procedura unificata, diretta a semplificare l’avvio dell’attività di impresa, anche individuale, in un giorno, prevede la presentazione per via telematica della comunicazione unicamente al Registro delle Imprese della provincia dove ha sede l’attività. Il Registro Imprese provvederà poi a smistare le singole domande all’INPS, INAIL e Agenzia delle Entrate. La novità principale è la ricevuta rilasciata dalla Camera di Commercio, che costituisce titolo per l’immediato avvio dell’attività di impresa. La ricevuta rappresenta inoltre un documento utile per stipulare i contratti telefonici, idrici, energetici, bancari e tutto quanto necessario per rendere operativa l’impresa.

In prossimità dell’estensione della «Comunicazione Unica per la nascita dell’impresa»su tutto il territorio nazionale e in attesa dell’emanazione del regolamento tecnico che sancirà il passaggio alla fase obbligatoria - terminato il periodo transitorio di sei mesi, previsto dall’art. 9 del d.l. 7/2007, convertito in legge n. 40/2007 - la Camera di Commercio di Campobasso ha organizzato, lo scorso 18 novembre, un incontro informativo per presentare le modalità di funzionamento della procedura unificata.

Alla presenza di Gerardo Zabeo, responsabile della divisione Registro Imprese di InfoCamere, e dei direttori e funzionari dell’Agenzia dell’Entrate, INPS e INAIL è stata simulata la presentazione di una domanda di apertura di impresa ai professionisti in possesso di user Telemaco e alle associazioni di categoria aderenti al progetto «Camera sul territorio».

Al termine dell’incontro 10 commercialisti e le associazioni di categoria del progetto «Camera sul territorio» hanno sottoscritto con la Camera di Commercio di Campobasso un impegno a collaborare quali utenti «pilota» per la presentazione delle domande di iscrizione, anche delle ditte individuali. Terminato il periodo di «verifica», che va dal 1° dicembre 2008 al 31 gennaio 2009, potranno essere presentate con la nuova procedura tutte le pratiche di iscrizione degli utenti che hanno attivato Telemaco.

»Si tratta di una collaborazione innovativa – ha spiegato il presidente dell’ente camerale Paolo di Laura Frattura - perché mirata a ridurre gli oneri burocratici a carico delle imprese, che si traducono in riduzione dei tempi e semplificazione, attraverso i nuovi strumenti digitali, degli adempimenti amministrativi. La Camera di Commercio di Campobasso crede fortemente nei benefici per le imprese derivanti dall’informatizzazione dei servizi camerali , per questo promuove la diffusione e lo sviluppo di strumenti informatici, tra cui l’utilizzo della firma digitale tramite Business Key, quali elementi che consentono di rendere più semplici intere procedure e non singole parti di essa. E questo è il caso di «ComUnica» – conclude il presidente di Laura Frattura».