26 maggio 2020
Aggiornato 03:00
Sviluppo regionale

«Bene il ddl della giunta sulla competitività ma non basta»

È quanto sostiene il segretario generale della Cisl Basilicata, Nino Falotico

«Il ddl sulla competitività appena varato dalla giunta regionale può mettere ordine nella giungla degli incentivi, stabilendo una griglia di criteri e strumenti trasparenti per favorire la localizzazione di nuove iniziative industriali nella nostra regione». È quanto sostiene il segretario generale della Cisl Basilicata, Nino Falotico, precisando che «il provvedimento necessita di un immediato confronto di merito con le parti sociali e non può al momento considerarsi esaustivo in quanto le iniziative imprenditoriali vanno secondo noi sostenute non solo nella fase di start-up, come accade oggi, ma anche durante l'intero ciclo di vita delle imprese».

A parere del leader della Cisl «occorre agire sui costi di produzione, a partire da quelli energetici, e sulle variabili di contesto, come la disponibilità di un'adeguata rete infrastrutturale, per evitare che, una volta esauriti i benefici, le imprese entrino in crisi, come troppe volte è accaduto in passato. Per questo sarà fondamentale, nella fase di applicazione delle nuove norme, vigilare attentamente affinché siano privilegiate le imprese dal pedigree inattaccabile che operano in settori avanzati ad elevato valore aggiunto».

Falotico sostiene infine che «una completa tastiera di politica industriale non può prescindere da un generale riordino degli incentivi in materia di occupazione, prendendo a modello i buoni risultati conseguiti dalla misura 'Generazioni verso il lavoro', dalla semplificazione delle procedure amministrative, che spesso incidono in maniera negativa sugli effettivi tempi di realizzazione degli investimenti, e dalla creazione di una vera e propria filiera della conoscenza, per contribuire alla continua innovazione dei prodotti e dei processi aziendali, sostenendone la competitività nel lungo periodo».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal