15 dicembre 2019
Aggiornato 00:30
Trasporto aereo e continuità territoriale

Bufardeci: «ENAC sanzioni operatori aerei inadempienti»

«Chiediamo all’Enac di intervenire drasticamente e adottare le sanzioni previste dalla legge verso quegli operatori inadempienti che non hanno rispettato e non rispettano i contratti siglati per la continuità territoriale»

«Chiediamo all’Enac di intervenire drasticamente e adottare le sanzioni previste dalla legge verso quegli operatori inadempienti che non hanno rispettato e non rispettano i contratti siglati per la continuità territoriale». Lo ha detto il vicepresidente della Regione siciliana e assessore ai Trasporti Titti Bufardeci alla fine della terza riunione della conferenza di servizio sui collegamenti aerei con le isole minori e Trapani.

Alla riunione di oggi hanno partecipato i sindaci delle isole di Lampedusa e Pantelleria, il primo cittadino del comune capoluogo e il presidente della provincia regionale di Trapani, dirigenti dell’Enac e del ministero dei Trasporti.
«Stiamo lavorando sul filo del rasoio – spiega Bufardeci – la situazione che ci è stata illustrata dai rappresentanti degli enti locali è, senza esagerazioni, drammatica. Dobbiamo affrontare questo periodo di emergenza, in attesa di procedere ai nuovi bandi di gara per l’assegnazione delle rotte, con il preciso dovere di mantenere il maggior numero di collegamenti con le isole minori e con Trapani. C’è una legge che lo stabilisce e intendiamo farla rispettare, perché i diritti dei cittadini alla mobilità vanno rispettati».

«Per quel che riguarda il futuro – conclude Bufardeci – chiederemo al governo nazionale di sottoporre alla Commissione Europea la necessità di procedere a bandi di gara per lotto unico e non per singole rotte. Altrimenti, pur in presenza di una dotazione finanziaria importante, si rischia che le prossime gare vadano deserte».