20 ottobre 2019
Aggiornato 08:00
Indagine condotta dall'ISAE

UE, ISAE: «Pessimismo di consumatori e imprese»

La fiducia delle imprese manifatturiere nell'area euro si attesta sui minimi degli ultimi tre anni

La fiducia delle imprese manifatturiere nell'area euro si attesta sui minimi degli ultimi tre anni, a causa dell'emergere di valutazioni più pessimistiche circa lo stato attuale della domanda, il livello delle scorte e le prospettive future della produzione. E' quanto emerge dall'indagine condotta dall'Isae.

Guardando ai principali paesi, la fiducia delle imprese scende in Germania ed in Francia, migliora leggermente in Spagna; al di fuori dell'area euro, la fiducia peggiora nel Regno Unito, attestandosi sui livelli più bassi degli ultimi sedici anni.

La fiducia dei consumatori cala nell'area euro sui minimi degli ultimi cinque anni; il peggioramento è diffuso a tutte le principali economie dell'area, con i consumatori francesi e spagnoli particolarmente pessimisti sulle prospettive economiche personali e generali e del mercato del lavoro. Per quanto riguarda gli Stati Uniti, l'indice calcolato dal Conference Board - dopo sei cali consecutivi - torna a crescere a luglio, grazie soprattutto al miglioramento delle attese a breve termine sul proprio quadro personale e sulle prospettive generali del paese ò L'indicatore della fiducia calcolato dall'Università del Michigan si attesta a luglio a quota 61,2 (da 56,4), registrando un lieve aumento per la prima volta da inizio anno.