21 ottobre 2021
Aggiornato 23:30
“Manifesto per l’indipendenza energetica dal petrolio”

Sintesi protocollo d’intesa Regione Piemonte - ENEL

Regione Piemonte e da Enel, con la sottoscrizione del Protocollo, condividono la necessità di operare in modo coordinato per il raggiungimento degli obiettivi ambientali di contenimento delle emissioni atmosfera di CO2

Con la sottoscrizione del «Manifesto per l’indipendenza energetica dal petrolio», presentato il 24 maggio 2008 in occasione della manifestazione «Uniamo le energie», la Regione Piemonte ha accolto l’impegno della Commissione Europea di ridurre entro il 2020 (rispetto ai valori del 1990) del 20% le emissioni di CO2 che causano l’effetto serra, di ridurre del 20% il consumo di energia primaria e di soddisfare, sempre entro il 2020, almeno il 20% del fabbisogno di energia primaria mediante l’utilizzo di fonti rinnovabili.

Regione Piemonte e da Enel, con la sottoscrizione del Protocollo, condividono la necessità di operare in modo coordinato per il raggiungimento degli obiettivi ambientali di contenimento delle emissioni atmosfera di CO2, in particolare condividono la necessità di progettare e promuovere la realizzazione di interventi che sfruttino le potenzialità territoriali in materia di energia idroelettrica, eolica e fotovoltaica.

La collaborazione - che avrà durata dalla data di sottoscrizione sino al 31 Dicembre 2012 - riguarderà:

- lo sviluppo della cooperazione nel campo della produzione di energia attraverso l’utilizzazione di fonti rinnovabili come le risorse idriche, le tecnologie sull’energia eolica e quelle sull’energia solare; con particolare riferimento all’energia idroelettrica, la promozione di specifici accordi territoriali con gli enti locali, le competenti Autorità d’Ambito, le amministrazioni provinciali, i soggetti gestori del servizio idrico integrato e le organizzazioni nel settore agricolo della Regione Piemonte;
- lo studio, la progettazione e la realizzazione di impianti eolici sul territorio regionale, anche tramite l’accesso a forme di finanziamento agevolato, con l’obiettivo di realizzare impianti per una potenza installata di circa 150 MW.
- lo studio, la progettazione e la realizzazione di impianti fotovoltaici, anche tramite l’accesso a forme di finanziamento agevolato, con un obiettivo energetico di almeno 120 MW.