16 ottobre 2021
Aggiornato 03:30

Salerno – Reggio Calabria: Matteoli ha inaugurato il primo macrolotto Sicignano – Atena Lucana

Insieme al Ministro hanno partecipato all’inaugurazione il Presidente delle Regione Campania, Antonio Bassolino, il Presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, ed altre autorità civili e religiose

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli, ha inaugurato il primo macrolotto dell’ autostrada Salerno - Reggio Calabria. Il tratto, lungo 29 km, si trova tra Sicignano degli Alburni e Atena Lucana, in provincia di Salerno.
Insieme al Ministro hanno partecipato all’inaugurazione il Presidente delle Regione Campania, Antonio Bassolino, il Presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, ed altre autorità civili e religiose.

« I lavori di ammodernamento della Salerno - Reggio Calabria saranno completati entro il 2012. Lo hanno assicurato sia il ministro per le Infrastrutture Altero Matteoli che il presidente dell'Anas. Dire che verrà completata entro il 2012 vuol dire che sarà completata domani - ha aggiunto Matteoli -. Questa autostrada dimostra che bisogna snellire le procedure: il primo impegno che desidero prendere è proprio che questi interventi siano realizzati in tempi molto più brevi.

E che il 2012 sia la data finale lo dice anche il presidente dell'Anas Pietro Ciucci - Non è un impegno facile, non lo abbiamo nel cassetto, ma contiamo di rispettare la scadenza -.
Il primo macrolotto della Salerno - Reggio Calabria è per il ministro per le Infrastrutture un' opera importante che ha rispettato anche l' ambiente.
L' inaugurazione è significativa per vari motivi - ha affermato Matteoli - intanto perché oggi sono circa 190 i chilometri complessivi completati della lunga arteria autostradale, e poi perché il macrolotto è un primo risultato tangibile della bontà delle previsioni della Legge Obiettivo.
L' affidamento al contraente generale ha infatti consentito di raggruppare numerosi microlotti, velocizzando la realizzazione dell' opera.
Poi, Matteoli, ha tenuto soprattutto a sottolineare l'impatto ambientale molto contenuto della infrastruttura: E' la dimostrazione che si possono realizzare grandi infrastrutture senza creare danni all'ambiente. Se c'è un problema con il quale la realizzazione della Salerno - Reggio Calabria ha dovuto fare i conti è quello rappresentato dalla infiltrazioni della criminalità organizzata. Ho grande fiducia nello Stato, nelle Forze dell'ordine e nella magistratura, che - ha detto Matteoli - sono certo sapranno combattere le infiltrazioni mafiose, consentendo la regolare realizzazione dell’importante arteria autostradale».