16 ottobre 2021
Aggiornato 10:30
Il dato di maggio delle vendite al dettaglio

Commercio: vendite al dettaglio in salita dello 0,5% su base annua

E' il risultato dell'aumento del 2,6% delle vendite nella grande distribuzione e dalla flessione dello 0,9% nelle imprese operanti su piccole superfici

Su base mensile le vendite sono aumentate dello 0,3% per i prodotti alimentari e dello 0,2% per i prodotti non alimentari. A maggio, aggiunge l’Istituto di statistica, l'inflazione era stata del +3,6%, mentre per alimentari e bevande analcoliche si era attestata al +5,8%.
La variazione tendenziale positiva dello 0,5% a maggio è il risultato dell'aumento del 2,6% delle vendite nella grande distribuzione e dalla flessione dello 0,9% nelle imprese operanti su piccole superfici.

La dinamica delle vendite è risultata più favorevole nella grande distribuzione sia per i prodotti alimentari, che per quelli non alimentari (rispettivamente +3% e +1,2%, rispetto al -0,4% e -1% registrati nelle imprese operanti su piccole superfici).
Nel complesso dei primi cinque mesi del 2008 il valore delle vendite ha registrato una variazione positiva dello 0,1% rispetto allo scorso anno, con un +1,8% per la grande distribuzione e un -1,1% per le imprese operanti su piccole superfici. Tra gennaio e maggio le vendite di prodotti alimentari sono aumentate dell'1,4%, mentre quelle di non alimentari sono diminuite dello 0,8%.

A maggio nella grande distribuzione si sono avute variazioni tendenziali positive per tutte le forme di vendita: gli incrementi piu' significativi hanno riguardato i grandi magazzini (+3,5%), gli hard discount (+3,2%) e i supermercati (+3%). Con riferimento alla dimensione delle imprese, le vendite sono calate nelle piccole e nelle medie imprese (rispettivamente -1,5% e -0,5%), mentre sono aumentate nelle grandi imprese (+2%).
Quanto alla tipologia merceologica, tutti i gruppi di prodotti non alimentari hanno registrato variazioni tendenziali negative, ad eccezione delle calzature, articoli in cuoio e da viaggio (+1,1%) e dei prodotti di profumeria e cura della persona (variazione nulla): la flessione maggiore ha riguardato il gruppo elettrodomestici, radio, tv e registratori (-2,4%).

A livello geografico, si evidenzia una divaricazione nell'andamento delle vendite tra Nord e Sud: le vendite al dettaglio sono aumentate a maggio nel nordest e nel nordovest, con rispettivamente +1,5% e +1,3%, mentre sono diminuite nel centro e nel sud e isole con -0,7% in entrambe le ripartizioni.