Londra

Harry Potter 20 anni dopo. La grande festa per il maghetto più famoso al mondo

Una volta era il mago Merlino il più famoso; oggi è Harry Potter. Nato vent’anni fa dalla mano di J.K. Rowling, si è celebrata una grande festa per il maghetto più amato al mondo. Tutti i luoghi da visitare

Fan di Harry Potter
Fan di Harry Potter (ANSA)

LONDRA – Sono passati vent’anni da quel primo ‘Harry Potter e la pietra filosofale’. Il primo di una serie di sette libri che faranno epoca, tanto il personaggio del maghetto destinato a compiere una missione epica diverrà famoso. Così famoso da adombrare persino un ‘mago’ illustre come Merlino (della leggenda di Re Artù) e da competere con personaggi di origini britanniche come l’agente 007 James Bondo o l’investigatore Sherlock Holmes. Sì, sono passati vent’anni. E coloro che all’epoca conobbero da ragazzini il magico mondo di Hogwarts ora sono cresciuti, e probabilmente avranno figli che, come loro, si potranno o si saranno emozionati per le stesse avventure. E, anche nella travagliata Londra, tra Brexit, incendi e attentati, rivive l’emozione per quella che è divenuta una grande attrazione – di cui probabilmente non potrà più fare a meno – sebbene all’inizio ha rischiato di non essere così, visto che come spesso accade il primo libro fu rifiutato da molti editori. Ma la ‘pietra filosofale’ la Rowling l’aveva trovata e, da madre in difficoltà economiche, è divenuta tra le più ricche del pianeta (questo e probabilmente anche quello ‘magico’).

Una serie infinita
Si è partiti con un libro e si è finiti con sette. Ma le cose non dovevano finire qui. E infatti così è stato. Dai libri sono stati tratti altrettanti film, più uno ‘Animali Fantastici e dove trovarli’ che conta anche una nuova serie spin off. Senza contare lo spettacolo teatrale ‘Harry Potter and the Cursed Child’ (Harry Potter e la maledizione dell’erede), che un anno dopo il debutto è ancora uno dei più visti del West End londinese. Lo spettacolo innovativo e premiato dalla critica è stato promosso anche dai fan del maghetto di Hogwarts. I biglietti per assistervi sono sempre sold out. Per cercare di assicurarseli ci si deve affidare alle rivendite online – seguendo però le dritte di Where Travel Magazine – e sperare di accaparrarseli.

La mostra
Per chi non riesce a trovare i biglietti dello spettacolo teatrale, o per chi (fortunato) vi ha assistito, dietro al Palace Theatre c’è ‘The Cursed Child’, una mostra dedicata al mondo di Harry Potter. Qui si possono trovare prodotti originali e artigianali, riproduzioni di costumi, poster, libri, accessori e tutto quello che riguarda la magica serie. Il tutto è stato ricreato dal graphic design team di Miraphora, Mina e Eduardo Lima. C’è anche House of MinaLima, due piani di pop-up shop a Greek Street di Soho, di cui uno dedicato a Harry Potter, mentre l’altro ad Animali Fantastici.

I quiz
Per i più ferrati in materia Harry Potter & Co. c’è anche il Quiz. La competizione si svolge nell’east London a St Margaret’s House in Bethnal Green. Qui, ogni mese si possono mettere in mostra le proprie conoscenze su Harry Potter, Hermione Granger e gli altri compagni ‘di magia’ e, infine, anche superare l’esame O.W.L.

Le location
Una delle più famose location di Harry Potter si trova a 10 minuti dal luogo del quiz. È Leadenhall Market, l’arcade vittoriana elegantemente decorata che è stato il set per Diagon Alley – la via celata ai babbani in cui nel primo libro si vendono tutti gli articoli magici. C’è poi l’ingresso per maghi dal pub Leaky Cauldron, che in realtà è l’ingresso dell’ottico in Bull’s Head Passage. Superando poi la Cattedrale di St. Paul si arriva al Millennium Bridge che collega la prima alla Tate Modern art gallery a South Bank. Nel ‘Principe Mezzosangue’ troviamo la sottile ‘scimitarra’ d’argento che fu strappata e distrutta dai Dissennatori volanti mandati da Voldemort.
Tra le altre location che si possono trovare per le vie di Londra, e che sono un passaggio d’obbligo per utti fan di Harry Potter, ci sono Piccadilly Circus dove Harry, Hermione e Ron saltano su un autobus in ‘I Doni della Morte’. Poi il Ponte di Lambeth, dove corre il cavaliere nel ‘Prigioniero di Azkaban’. E Tower Bridge, che vede Harry e gli amici sparpagliati oltre le scogliere nel ‘Ordine della Fenice’ e il grande hotel St Pancras Renaissance, da cui la magica Ford Anglia del padre di Ron prende la via dei cieli in ‘La Camera dei Segreti’.
Appena attraversata la strada, in King’s Cross station, si trova the official Harry Potter Shop at Platform 9¾, ossia dove tutto ebbe inizio. Ed infatti da lì che partono molti tour guidati alla ricerca di Harry Potter o le indicazioni per cercarlo da soli a Londra proprio come è scritto in questo articolo.
Da non perdere è la mostra allestita dalla British Library che dal 20 ottobre ospita la mostra ‘Una storia della magia’, per celebrare il ventennale dell’uscita del primo libro di Harry Potter nel Regno Unito, il 26 giugno. Così come non ci si può perdere il Warner Bros. Studio Tour di Londra - La creazione di Harry Potter. Questo è accessibile con i mezzi pubblici e con un bus navetta, ed è in continua evoluzione e arricchito ogni anno di nuove attrazioni. Tra queste, la novità 2017 è la Foresta Proibita. Un percorso davvero magico che ti fa rivivere tutta l’emozione di ‘esserci davvero’. Come se fosse davvero tutto reale. Si passa attraverso i giganteschi cancelli d’acciaio di Hogwarts, per poi camminare tra le radici intrecciate di 19 enormi alberi. Qui si può incontrare Aragog, e poi il timido spaventoso gigante e Buckbeak il nobile Hippogriffo. Ma la prima fondamentale tappa è proprio la Grande Sala degli Hogwarts, dove ad attendere i visitatori ci sono tutti i personaggi. Si avrà la possibilità di visitare Dormitorio di Griffondoro, l’ufficio di Silente, la classe delle Pozioni e il salotto di Malfoy. Sbalorditiva è la riproduzione della banchina Platform 9¾ di 20mila metri quadrati, con un vero treno a vapore proprio come quello che portò 20 anni fa a Hogwarts il piccolo Harry Potter.