24 giugno 2017
Aggiornato 16:00
Star Wars le polemiche

Carrie Fisher: «Tutti hanno diritto di invecchiare»

La bella principessa Leila risponde su Twitter alle critiche mosse sulla sua età ed il suo aspetto: «Giovinezza e bellezza non sono due talenti, sono prodotti temporanei del tempo e del DNA»

ROMA - Dopo il grande successo, ecco arrivare il momento delle polemiche. «Star Wars - Il Risveglio della Forza» ha sbancato i botteghini mondiali, raggiungendo il record d'incassi nella storia del cinema, ma sui social network alcuni utenti si scagliano ferocemente contro gli attori.

Le forti critiche
Non è esente Carrie Fisher, l'attrice che da decenni interpreta il ruolo della principessa Leila. L'artista, oggi cinquantanovenne, è al centro di recriminazioni online da parte di alcuni fan della saga, pronti ad accusarla di «non essere invecchiata bene».

L'indignazione su Twitter
Una polemica di «age shaming», la definiscono così le fonti estere, a cui l'attrice ha deciso di porre fine, con una dichiarazione su Twitter: «Per favore, smettetela di discutere se io sia invecchiata bene o meno - afferma e aggiunge - Giovinezza e bellezza non sono due talenti, sono prodotti temporanei del tempo e del DNA». L'attrice ha quindi voluto ritwittare alcuni dei commenti più duri sulla sua estetica, così come altri interventi che dimostrano come le controparti maschili, Harrison Ford e Mark Hamill, abbiano ricevuto un trattamento più blando. Qualche settimana fa, come riferisce il «Guardian», Fisher ha spiegato di aver dovuto perdere preso per riprendere il proprio ruolo nella saga, sottolineando come l'industria cinematrografica tratti la bellezza in modo morboso.