7 dicembre 2019
Aggiornato 12:30
Harry Potter 8

Harry Potter in teatro, Hermione interpretata da un attrice nera

Si accende la polemica tra i fan più tradizionalisti che vorrebbero per lo spettacolo teatrale sul mago più famoso del mondo l'Hermione di sempre ma J.K. Rowling replica

LONDRA - Prime notizie e prime polemiche che riguardano il cast di «Harry Potter and The Cursed Child», l'ottavo capitolo e sequel teatrale della celebre saga dedicata al maghetto inglese, in arrivo al Palace Theatre di Londra per l'estate 2016 e al suo debutto sul palco ben 19 anni dopo il primo libro della serie.

Il cast che fa scalpore
Diretto da Jack Thorne e tratto da un racconto originale di J.K. Rowling, John Tiffany e dello stesso Thorne, «The Cursed Child» avrà fra i suoi principali interpreti Jamie Parker nel ruolo di Harry, Paul Thornley in quello di Ron e Noma Dumezweni nella parte di Hermione. Una scelta, quella di Noma, che da qualche ora è al centro delle discussioni nelle principali fandome di Harry Potter e sui social network, tanto che è la stessa J.K. Rowling a intervenire in prima persona per tentare di calmare gli animi.

J.K. Rowling ama l'Hermione nera
Desta scalpore e scatena qualche malcontento fra i fan, la decisione di assegnare il ruolo di Hermione a un'attrice nera, una scelta in totale discontinuità con i precedenti capitoli cinematografici della serie che vedevano Emma Watson nei panni della strega-babbana. Per la Rowling nulla di clamoroso, e su Twitter precisa: «Canoni: occhi marroni, capelli crespi e molto sveglia. La pelle bianca non è mai stata specificata. Rowling ama l'Hermione nera».

La storia
Ambientato subito dopo gli eventi dell'ultimo libro della saga, «The Cursed Child» vedrà Harry Potter ormai adulto diviso fra gli impegni lavorativi al ministero della Magia di cui è dipendente, tre figli da crescere e un passato ingombrante a pesare sulle sue spalle e su quelle del figlio minore Albus.