18 ottobre 2018
Aggiornato 11:30

Subacqueo D'Antan

L’Heritage Black Bay è stato presentato la prima volta nel 2012 in una versione dai toni caldi, e premiato dalla giuria del Grand Prix d’Horlogerie de Genève l’anno successivo. Torna oggi con uno spirito nuovo, più freddo e pungente, che sottolinea la natura originale dei Tudor Submariner, veri e propri orologi-strumento per immersione.
Tudor Heritage Black Bay
Tudor Heritage Black Bay (Tudor)

L’Heritage Black Bay è stato presentato la prima volta nel 2012 in una versione dai toni caldi, e premiato dalla giuria del Grand Prix d’Horlogerie de Genève l’anno successivo. Torna oggi con uno spirito nuovo, più freddo e pungente, che sottolinea la natura originale dei Tudor Submariner, veri e propri orologi-strumento per immersione. Le linee d'insieme e il vetro bombato (zaffiro nella variante attuale) di questo modello, infatti, fanno riferimento al primo «subacqueo» del brand, il Tudor Submariner (ref. 7922) del 1954, che ha fornito lo spunto anche per il design del quadrante anch’esso bombato; la grande corona di carica richiama la ref. 7924 del 1958, chiamata appunto «Big Crown» dai collezionisti; le lancette, poi, dalla caratteristica forma spigolosa, nota tra i più esperti con il nome snowflake, erano state proposte dalla Maison, a partire dal 1969 fino agli inizi degli anni ’80.

Particolari «sostenuti» da una cassa in acciaio da 41 mm impermeabile fino a 200 metri, con finiture lucide e satinate, esterno del tubo della corona in alluminio anodizzato colorato in tono (blu o rosso) con il disco graduato con scala sessagesimale della lunetta girevole unidirezionale. Il quadrante nero crea un contrasto  netto con la scala della minuteria argentata o rosé (a seconda della versione), e con la marcata  luminescenza degli indici geometrici delle ore. Il movimento meccanico automatico è l’affidabile calibro Tudor 2824. Come tutti i modelli della linea Heritage, il Black Bay è dotato di due cinturini: il primo regolabile, in tessuto con una trama complessa di fili neri o blu, e il secondo a scelta tra un cinturino in pelle invecchiata, coordinato con la lunetta, o un bracciale in acciaio con zone satinate e lucidate e chiusura pieghevole.