16 giugno 2019
Aggiornato 07:00
Letteratura

Cremato il corpo di Garcia Marquez

Lo ha annunciato oggi l'ambasciatore di Bogotà in Messico, José Gabriel Ortiz, confermando quanto riferito dalla radio colombiana Caracol, secondo cui la salma sarebbe stata cremata il giorno stesso del decesso dello scrittore colombiano.

BOGOTÀ - Il corpo di Gabriel García Marquez, morto giovedì scorso a Città del Messico, è già stato cremato. Lo ha annunciato oggi l'ambasciatore di Bogotà in Messico, José Gabriel Ortiz, confermando quanto riferito dalla radio colombiana Caracol, secondo cui la salma sarebbe stata cremata il giorno stesso del decesso dello scrittore colombiano.

CERIMONIA OMAGGIO - Secondo Caracol, le ceneri dello scrittore colombiano si troverebbero per ora presso il cimitero J. Garcia Lopez di Città del Messico. La famiglia di Marquez, che si è stabilita in Messico negli anni '60, non ha ancora deciso dove far riposare le ceneri, ha aggiunto l'Ambasciatore colombiano.
Intanto per lunedì è in programma una cerimonia di omaggio allo scrittore al Palazzo delle Belle Arti di Città del Messico.

TRE GIORNI DI LUTTO - Il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha decretato tre giorni di lutto nazionale in omaggio al premio Nobel per la letteratura Gabriel Garcia Marquez, deceduto presso il suo domicilio di Città del Messico all'età di 87 anni.
Il capo dello Stato ha inoltre dato ordine di porre le bandiere a mezz'asta su tutte le istituzioni pubbliche. «Speriamo che i colombiani facciano altrettanto sulle loro abitazioni», ha commentato Santos.
«Tutta la Colombia è in lutto per la perdita del nostro compatriota più ammirato e più amato di tutti i tempi», ha detto Santos. «E' stato, e non sto esagerando, il colombiano che in tutta la storia del nostro paese ha portato il più lontano e il più alto possibile il nome della nostra patria,» ha aggiunto il presidente.