12 luglio 2020
Aggiornato 18:30
Festival di Cannes

Falso PSY sulla Croisette, il vero rapper su Twitter: «salutatemelo»

Il sosia del rapper coreano ha firmato inoltre centinaia di autografi in 48 ore, frequentato le aree vip del festival, tra cui la Vip Room e la discoteca di Jean-Roch, che gli ha steso il tappeto rosso

CANNES - Un falso «Psy» prende in giro la Croisette. Per fortuna non è salito sulla famosa gradinata, ma ha ingannato diversi giornalisti a Cannes. Il sosia del rapper coreano ha firmato inoltre centinaia di autografi in 48 ore, frequentato le aree vip del festival, tra cui la Vip Room e la discoteca di Jean-Roch, che gli ha steso il tappeto rosso.

Residente nel dipartimento centrale Puy-de-Dome (Alvernia), il falso Psy - all'anagrafe Denis Carré - intervistato dal quotidiano regionale La Montagne, ha ammesso di avere una rassomiglianza naturale con il creatore del «Gangnam Style» e di avere adottato il suo look nel minimo dettaglio.

La presa in giro è terminata con un tweet del vero artista, che sul suo account ha scritto: «Sembra che ci sia un 'altro me' a Cannes. Salutatemelo».