22 ottobre 2019
Aggiornato 19:00
Gossip | Calendari VIP

Alessandro Gassman: Non poserò mai più nudo

L'attore non rimpiange il calendario del 2001 ma... «allora avevo 36 anni e l'idea era divertente», afferma Alessandro. «Ma oggi a 47 anni, sarebbe totalmente fuori luogo». Insomma, Gassman non rinnega il passato e non ha rimpianti, ma riconosce che ad ogni fascia di età è permesso fare delle cose e non alcune altre

MILANO - Periodo intenso per Alessandro Gassman, che ha da poco pubblicato il libro «Sbagliando l'ordine delle cose», in cui racconta il rapporto con suo padre Vittorio, e in primavera sarà al cinema con «Razzabastarda» da lui diretto e interpretato. Periodo adatto a tirare un bilancio tra passato e presente e così in un'intervista a «F» l'attore ricorda quando nel 2001 si è spogliato per il calendario di «Max».

«Allora avevo 36 anni e l'idea era divertente», afferma Alessandro. «Ma oggi, a 47 anni, sarebbe totalmente fuori luogo». Insomma, Gassman non rinnega il passato e non ha rimpianti, ma riconosce che ad ogni fascia di età è permesso fare delle cose e non alcune altre.

E del passato più recente ecco cosa è rimasto maggiormente impresso nei pensieri di Gassman: l'esperienza come conduttore televisivo de «Le Iene». «A me la tv terrorizza, nel vero senso della parola» rivela Alessandro. «L'anno scorso, ogni volta che andavo in diretta dovevo prendere lo Xanax». Alla fine dei conti però «E' stata un'avventura piacevole anche perché potevo contare su Enrico Brignano. Detto questo, penso resterà un unicum».