29 marzo 2020
Aggiornato 20:00
Asta record da Christie's

Monet resiste alla crisi

Un quadro raffigurante il famoso tema delle ninfee di Monet è stato venduto da Christie's a New York per 43,8 milioni di dollari, mentre un'opera firmata Kandisky ha messo a segno un nuovo record di prezzo per l'artista russo

NEW YORK - Un quadro raffigurante il famoso tema delle ninfee di Monet è stato venduto da Christie's a New York per 43,8 milioni di dollari, mentre un'opera firmata Kandisky ha messo a segno un nuovo record di prezzo per l'artista russo. All'apertura della stagione delle aste però, da Christie's molte opere meno famose sono rimaste invendute.

Il dipinto «Ninfea», realizzato da Monet nel 1905 a Giverny (Francia), è stato comprato a un prezzo in linea con le attese degli esperti d'arte, che andava da un minimo di 30 milioni di dollari a un massimo di 50 milioni di dollari. Una scuola privata di Tarrytown (New York) beneficerà della vendita del quadro, che lo aveva ricevuto in eredità da un benefattore. «Studie fur Improvisation 8» di Wassily Kandisky è stato venduto al minimo della forchetta di prezzo stimata, che spaziava dai 20 ai 30 milioni di dollari. Nessuna opera dell'artista russo era comunque mai stata venduta per una cifra così alta.

Il 30% delle 69 opere d'arte in vendita da Christie's non ha trovato compratori. Le offerte ricevute dalla casa d'aste non hanno raggiunto il prezzo, tenuto segreto, con cui i vari proprietari avevano stabilito di cedere l'opera di loro proprietà. Il valore totale delle opere passate di mano ha sfiorato i 205 milioni di dollari, non riuscendo a centrare le stime più basse, pari a 210 milioni di dollari. Le previsioni più ottimistiche, che comunque non includono le commissioni pari al 12%, erano di circa 315 milioni di dollari.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal