15 giugno 2021
Aggiornato 18:00
Continuano le polemiche dopo il Festival di Sanremo

Il Parroco di Galbiate: Da Celentano nemmeno un centesimo

Don Enrico: I lavori nella chiesa sono durati dal 2006 al 2011. Era previsto anche il rifacimento dell'impianto audio. In ogni caso, Celentano non ha contribuito. Le offerte sono state fatte dagli altri parrocchiani»

GALBIATE - «I lavori nella chiesa di Galbiate sono durati dal 2006 al 2011. Era previsto anche il rifacimento dell'impianto audio. Se poi ad Adriano Celentano fa piacere raccontare in tv che le modifiche sono state fatte dopo i suoi suggerimenti faccia pure. In ogni caso, non ha contribuito. Le offerte sono state fatte dagli altri parrocchiani». A smentire il discorso del Molleggiato sul palco dell'Ariston ci ha pensato don Enrico Panzeri, da 15 anni parroco del paese in cui risiede l'artista.
Celentano, nel corso del primo intervento al Festival di Sanremo, si era scagliato contro i sistemi audio delle chiese italiane e, in particolare, contro quella di Galbiate. «Celentano - ha rincarato la dose il prete dalle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni - non tira fuori un centesimo: chieda in giro». Alla voce di don Enrico si è aggiunta quella della perpetua Pina. «Celentano non dà un euro d'offerta - afferma - quando viene a Messa la domenica. Ora parla di beneficenza? Sono perplessa. Il suo vecchio giardiniere gli chiese un aumento e lui rispose di lavorare qualche ora in più per prendere di più. A Galbiate, che Celentano ci sia o no, non cambia niente».