15 luglio 2020
Aggiornato 14:00
Premi cinematografici

Ciak d'Oro: miglior film «Habemus Papam» di Nanni Moretti

Premio regia a Mario Martone. Attori: Rossi Stuart e Rohrwacher

ROMA - Nanni Moretti e Mario Martone trionfano ai Ciak d'oro 2011, i premi del cinema italiano assegnati dal mensile Ciak diretto da Piera Detassis, che è anche direttore artistico del Festival Internazionale del Film di Roma. Habemus Papam di Nanni Moretti e «Noi credevamo» di Mario Martone si aggiudicano quattro premi ciascuno: il primo per miglior film, miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora e manifesto, al film di Martone sul Risorgimento vanno invece i premi per il miglior regista, il montaggio, la scenografia e i costumi.

I lettori di Ciak hanno votato il miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista, migliore attrice protagonista, miglior film straniero, i premi per le categorie tecniche sono stati invece assegnati da una giuria di critici e giornalisti. I lettori hanno votato Kim Rossi Stuart come miglior attore dell'anno per l'interpretazione di «Vallanzasca - Gli angeli del male», mentre Alba Rohrwacher si conferma per il secondo anno consecutivo miglior attrice grazie al suo ruolo ne «La solitudine dei numeri primi».

A Gigi Proietti va quest'anno il Ciak d'oro alla Carriera. Personaggio dell'anno è invece Paola Cortellesi, mentre ad Antonio Albanese va un Superciak d'oro per la satira di «Qualunquemente». Carolina Crescentini vince invece il Ciak d'oro come miglior attrice non protagonista di «Boris».

A «La pecora nera» di Ascanio Celestini sono andati i Ciak d'oro per la Miglior Opera prima e per Giorgio Tirabassi come miglior attore non protagonista. Al film di Michelangelo Frammartino «Le quattro volte» i premi per : miglior produttore, miglior fotografia e miglior sonoro in presa diretta.