20 maggio 2019
Aggiornato 11:00
IndyCar | Phoenix

Due meccanici investiti ai box in pochi minuti

Prima Sebastien Bourdais e poi Alexander Rossi hanno sbagliato a prendere le misure della frenata, al rientro per i pit stop, finendo per travolgere i loro uomini

PHOENIX – Una sequenza clamorosa quanto pericolosissima quella andata in scena nella notte italiana durante la gara sull'ovale di Phoenix del campionato americano per monoposto IndyCar. Prima Sebastien Bourdais (che era partito dalla pole position dopo aver vinto all'esordio stagionale a St Petersburg) e subito dopo Alexander Rossi hanno infatti sbagliato a prendere le misure della loro frenata, mentre rientravano ai box per i loro pit stop, investendo ciascuno uno dei rispettivi meccanici.

Recupero clamoroso
Per fortuna entrambi gli incidenti si sono conclusi senza conseguenze fisiche per le persone travolte, ma i due piloti sono stati prontamente penalizzati con un drive through e si sono ritrovati dunque doppiati. Bourdais ha concluso al tredicesimo posto una corsa sfortunata, iniziata con ben altri presupposti, mentre Rossi è stato protagonista di un'incredibile rimonta a suon di ben 53 sorpassi, fino a riagguantare il podio. La gara, la seconda stagionale, è stata vinta da Josef Newgarden, che si è portato anche in testa alla classifica generale con cinque punti di vantaggio su Rossi e sette su Bourdais.